Argentina, 300 miliardi fuori dal sistema

ATS

27.9.2019 - 16:34

I risparmiatori si muovono per proteggersi dall'inflazione.
Source: KEYSTONE/AP/NATACHA PISARENKO

Gli attivi che gli argentini posseggono in euro o dollari fuori dal sistema finanziario locale (a casa, nelle cassette di sicurezza o in investimenti all'estero) ha superato il livello di 300 miliardi di dollari.

Ciò rappresenta l'85% dell'attuale Prodotto interno lordo (Pil) del Paese, stimato a 350 miliardi di dollari. Questa cifra fornita dall'Indec, l'ufficio statistico argentino, per il secondo trimestre 2019, spiega oggi il quotidiano Clarin, è il prodotto di un mix di denaro dichiarato o no, ed è cresciuta fino a raggiungere i 304,5 miliardi di dollari. Nel 2009 questo ammontare era di 146,3 miliardi di dollari e quattro anni fa aveva già raggiunto i 222,5 miliardi.

La statistica, avverte poi il giornale, dovrebbe essere ora ulteriormente cresciuta perché non tiene conto di quanto avvenuto dopo che l'11 agosto scorso si sono svolte le primarie (Paso).

Tornare alla home page

ATS