Studio Credit Suisse

Attrattiva aziende, Ticino sarà quartultimo

ATS

20.11.2018 - 14:45

Nel 2025 Zugo continuerà ad essere il cantone più attraente per le imprese, mentre il Ticino perderà un'ulteriore posizione.
Nel 2025 Zugo continuerà ad essere il cantone più attraente per le imprese, mentre il Ticino perderà un'ulteriore posizione.
Source: KEYSTONE/TI-PRESS/PABLO GIANINAZZI

Nel 2025 Zugo continuerà ad essere il cantone più attraente per le imprese, mentre Zurigo sarà superato da Basilea Città e il Ticino perderà un'ulteriore posizione, finendo quartultimo, perché altrove le imposte saranno ridotte in misura maggiore.

Lo prevede uno studio di Credit Suisse.

Il potenziale economico a lungo termine dei cantoni svizzeri dipende in larga misura dalle condizioni quadro per le aziende, affermano gli economisti della grande banca in un comunicato odierno. Per valutare questo aspetto Credit Suisse pubblica un indice annuale della qualità della localizzazione (IQL), focalizzato su sette fattori.

La classifica di quest'anno presenta poche variazioni rispetto a quella del 2017. Zugo rimane leader incontrastato, seguito da Zurigo, Argovia, Basilea Città, Nidvaldo, Svitto e Lucerna. Sotto la media elvetica vi sono 13 cantoni: fra questi il Ticino.

Gli specialisti di Credit Suisse guardano però soprattutto avanti, al 2025. In questo ipotetico IQL per il 2025 il canton Zugo resta in vetta alla classifica. Con la prevista riduzione dell'imposizione fiscale sugli utili al 13,04% Basilea Città guadagna chiaramente più posizioni, scalzando il canton Zurigo (imposizione del 18,19%) dal secondo posto detenuto sin dall'inizio del calcolo dell'indice nel 1997.

L'apertura della galleria di base del Monte Ceneri nel 2020 migliorerà la raggiungibilità del Ticino e consentirà di integrare il mercato del lavoro e il mercato immobiliare a nord e a sud del colle. Con la prevista riduzione dell'aliquota d'imposta sugli utili al 16,8% il Ticino rimarrebbe però indietro, subendo una perdita di attrattiva fiscale rispetto ad altri cantoni e scendendo di un gradino (al 23esimo posto) in classifica.

Tornare alla home page

ATS