Borsa svizzera: apertura in calo

ATS

26.8.2019 - 09:37

Avvio in calo oggi per la Borsa svizzera sulla scia della chiusura in netta flessione di Wall Street venerdì sulla quale hanno pesato in particolare le nuove tensioni tra Usa e Cina sui dazi.

Verso le 9.30 l'indice dei valori guida SMI perdeva lo 0,70% a 9'676,30 punti e quello allargato SPI lo 0,79% a 11'775,32 punti.

Apertura in rosso anche per le principali piazze finanziarie: a Parigi il Cac 40 cede lo 0,31% a 5'310,16 punti, a Francoforte il Dax scende dello 0,28% a 11’578,53 punti e a Milano il Ftse Mib, perde l'1,98% a 20’404,24 punti. Londra è chiusa per festività.

La Borsa di Tokyo ha terminato la prima seduta della settimana in forte perdita. Il Nikkei ha messo a segno un ribasso del 2,17% a quota 20.261,04, lasciando sul terreno 449 punti. Sul fronte dei cambi torna a rivalutarsi lo yen, a un livello di 105,30 sul dollaro, penalizzando i titoli delle aziende che più dipendono dalla sostenibilità dell'export, e di 117,30 sull'euro.

Anche Wall Street ha chiuso in netto calo venerdì: il Dow Jones ha perso il 2,36% a 25'632,27 punti, il Nasdaq ha ceduto il 3,00% a 7'751,77 punti mentre lo S&P 500 ha lasciato sul terreno il 2,58% a 2'847,57 punti.

Tornare alla home page

ATS