Mercati azionari

La Borsa svizzera chiude in leggero rialzo 

falu, ats

13.9.2021 - 17:45

Il listino principale zurighese si è tinto di verde nella prima seduta della settimana (foto d'archivio)
Il listino principale zurighese si è tinto di verde nella prima seduta della settimana (foto d'archivio)
Keystone

Inizio di settimana leggermente positivo per la Borsa svizzera: l'indice dei valori guida SMI ha chiuso a 12'074,81 punti, in progressione dello 0,12% rispetto a venerdì, mentre il listino allargato SPI ha guadagnato lo 0,08%, salendo a 15'604,56 punti.

falu, ats

13.9.2021 - 17:45

La seduta non è stata particolarmente movimentata – pochi gli stimoli anche sul fronte interno – con il mercato che guarda più a domani e al dato dell'inflazione statunitense ad agosto.

Oggi, tuttavia, si sono messi particolarmente in luce i bancari UBS (+1,25% a 15,395 franchi) e Credit Suisse (+1,45% a 9,782 franchi). A brillare sono stati pure gli assicurativi Swiss Life (+1,42% a 478,40 franchi), Zurich (+1,08% a 401,20 franchi) e soprattutto Swiss Re (+1,99% a 82,96 franchi), che ha registrato la miglior performance di giornata.

Fra i valori più ciclici ha convinto in particolare Holcim (+1,21% a 48,34 franchi), seguito da Sika (+0,62% a 325,10 franchi), ABB (+0,33% a 33,82 franchi) e Geberit (+0,32% a 762,60 franchi). Nel segmento del lusso hanno invece chiuso in negativo Richemont (-0,51% a 107,20 franchi) e soprattutto Swatch (-1,42% a 264,20 franchi), maglia nera di giornata.

Sono apparsi poco tonici pure i pesi massimi difensivi Nestlé (+0,09% a 115,06 franchi), Roche (-0,68% a 341,65 franchi) – che ha zavorrato il listino – e Novartis (-0,09% a 78,60 franchi), nella giornata in cui ha ricevuto il via libera da Swissmedic per il suo farmaco Leqvio, un preparato per abbassare il colesterolo conosciuto anche con il nome di Inclisiran.

Sul mercato allargato è stata particolarmente ricercata Helvetia (+2,33% a 105,30 franchi), che oggi ha pubblicato i risultati semestrali.

falu, ats