Borsa svizzera: chiude in netto rialzo

ATS

5.2.2020 - 17:48

Buon andamento della borsa.
Source: KEYSTONE/PATRICK B. KRAEMER

Seduta da incorniciare per la borsa svizzera, che ha chiuso in rialzo stabilendo anche un nuovo record. L'indice dei valori guida SMI ha terminato a 10'994,15 punti, in progressione dell'1,79%, dopo aver sfondato nel pomeriggio quota 11'000.

Il listino allargato SPI è salito dell'1,58% a 13'284,03 punti. Le contrattazioni sono state sostenute dalle misure che vengono prese in tutto il mondo per evitare il propagarsi del coronavirus. Si parla anche di preparati in grado di combattere efficacemente la malattia.

A questo punto viene ritenuto possibile un prolungamento dell'attuale fase di espansione economica globale. L'ottimismo è stato alimentato anche dagli ultimi dati macro americani, in particolare dal numero inaspettatamente elevato di nuovi impieghi creati nel settore privato. Le aziende presentano poi buoni risultati annuali.

Sul fronte interno l'attenzione era puntata su ABB (+4,80% a 24,43 franchi), che ha informato sull'andamento degli affari nel quarto trimestre 2019. Bene orientati si sono rivelati anche altri valori particolarmente sensibili ai cicli economici come Adecco (+1,34% a 58,96 franchi), Geberit (+1,70% a 527,00 franchi), LafargeHolcim (+1,32% a 49,73 franchi) e Sika (+1,70% a 182,60 franchi). Nel segmento del lusso Richemont (+1,51% a 74,14 franchi) si è fatta preferire a Swatch (+0,20% a 251,70 franchi).

Hanno ben figurato anche i bancari Credit Suisse (+1,53% a 12,61 franchi) – la società sembra essere impegnata in grandi manovre ai vertici sulla scia della vicenda dei pedinamenti – e UBS (+1,97% a 12,41 franchi). Nello stesso comparto finanziario molto positivo è stato l'andamento degli assicurativi Zurich (+1,61% a 415,60 franchi), Swiss Re (+1,50% a 111,45 franchi) e Swiss Life (+2,12% a 505,20 franchi).

Hanno trainato il listino Novartis (+1,51% a 93,61 franchi) e Roche (+3,09% a 339,95 franchi), mentre un po' meno dinamismo è stato offerto dal terzo peso massimo difensivo, Nestlé (+0,80% a 109,00 franchi).

Nel mercato allargato sono state accolte abbastanza bene le ultime novità di Conzzeta (+1,09% a 1116,00 franchi).

Tornare alla home page

ATS