Borsa svizzera: chiude in poderosa avanzata

ATS

8.8.2019 - 17:51

Partita bene sin dalle prime battute e poi andata in crescendo, la seduta odierna della borsa svizzera si è chiusa con i listini in sostanzioso rialzo. L'indice principale SMI ha guadagnato il 2,28% a 9751,55 punti e quello allargato SPI il 2,05% a 11'871,42 punti.

Le contrattazioni in tutta Europa sono state trascinate dall'ottimismo, malgrado sullo sfondo siano restate le solite preoccupazioni legate alla disputa commerciale tra Stati Uniti e Cina. Sul fronte interno, Zurich Insurance (+3,98% a 345.20 franchi) si è presa i riflettori grazie a un primo semestre particolarmente riuscito, il migliore degli ultimi dieci anni. L'assicuratore è risultato la più ricercata fra le blue chip, per altro tutte in avanzata tolta Geberit (-0,07% a 441.60 franchi).

Fra i bancari Credit Suisse (+2,08% a 11.275 franchi) ha terminato davanti a UBS (+1,83% a 10.595 franchi), mentre tra i pesi massimi difensivi i colossi della farmaceutica Novartis (+3,37% a 89.00 franchi) e Roche (+2,61% a 269.75 franchi) hanno staccato di qualche lunghezza Nestlé (+1,60% a 105.56 franchi).

Tornare alla home page

ATS