Mercati azionari

La Borsa svizzera chiude in rialzo dopo un nuovo record

mh, ats

9.8.2021 - 17:53

L'edificio che ospita la Borsa svizzera
Keystone

Chiusura in netto rialzo per la Borsa svizzera dopo una giornata segnata da un nuovo record storico.

mh, ats

9.8.2021 - 17:53

Spinto dai pesi massimi difensivi, l'indice dei titoli guida SMI ha raggiunto poco prima delle 17.00 quota 12'321,37, primato di sempre per una seduta, per poi chiudere a 12'310,75 punti, primato di chiusura, in rialzo dell'1,09%. Il listino SPI ha terminato gli scambi in crescita dello 0,88% a 15'783,30 punti.

Sul mercato hanno influito le buone notizie relative al mercato del lavoro, sia sul fronte interno, dove stamane si è appreso che il tasso di disoccupazione è rimasto basso anche in luglio (2,8%), sia negli Stati Uniti, dove nel mese scorso si sono creati più posti di lavoro del previsto.

A spingere verso l'alto i listini sono stati in larga parte i pesi massimi difensivi, e in particolare Roche (+2,58% a 362,35 franchi), che ha reso noto risultati incoraggianti nei test di fase III per un trattamento contro il cancro. Molto positiva anche la giornata di Novartis (+1,38% a 84,65 franchi) e di Nestlé (+0,74% a 113,72 franchi).

Bene anche i bancari UBS (+0,62% a 15,50 franchi) e Credit Suisse (+0,52% a 9,69 franchi), così come gli assicurativi Swiss Life (+1,02% a 483,90 franchi), Swiss Re (+0,62% a 84,76 franchi) e soprattutto Zurich (+1,42% a 386,40 franchi).

La giornata si è dimostrata meno rosea per il settore del lusso: Swatch ha perso lo 0,69% a 302,10 franchi, mentre Richemont è riuscito a rimanere sopra la linea di demarcazione chiudendo con un +0,22% a 116,20 franchi.

Oltre a Swatch, hanno chiuso in negativo SGS (-0,14% a 2'900,00 franchi), ABB (-0,12% a 33,71 franchi) e Holcim (-0,23% a 52,74 franchi). Si sono mossi meglio gli altri valori ciclici, quali Sika (+0,22% a 323,00 franchi) e Geberit (+0,85% a 757,80 franchi).

mh, ats