La Borsa svizzera chiude in rialzo

hm, ats

28.7.2021 - 17:50

Dopo due sedute negative il mercato è tornato a puntare verso l'alto.
Keystone

Seduta di metà settimana positiva per la borsa svizzera: l'indice dei valori guida SMI ha chiuso a 12'073 punti, in progressione dello 0,43% rispetto a ieri, mentre il listino allargato SPI ha guadagnato lo 0,37%, salendo a 15'515 punti.

hm, ats

28.7.2021 - 17:50

Stando agli operatori gli investitori hanno mostrato una certa prudenza, in attesa delle ultime decisioni della Federal Reserve in materia di politica monetaria che saranno pubblicate in serata: non sono attesi cambiamenti di rotta, ma come sempre verrà soppesata ogni parola del presidente Jerome Powell.

Gli analisti si preparano inoltre ad affrontare la pioggia di risultati aziendali in programma domani. Crescono intanto i timori per l'ondata di vendita di titoli tecnologici in Cina, sulla scia di una stretta delle autorità. Sullo sfondo rimangono inoltre le incognite relative allo sviluppo della pandemia e alla propagazione della variante delta del coronavirus.

Hanno trainato il listino i titoli farmaceutici Novartis (+0,84% a 83,98 franchi), Roche (+0,89% a 347,60 franchi) e Alcon (+2,66% a 65,66 franchi), mentre ha frenato Nestlé (-0,35% a 114,12 franchi), che domani renderà noti i risultati trimestrali.

Non hanno presentato un andamento unitario i valori più ciclici come Holcim (invariata a 53,36 franchi), ABB (-0,36% a 33,50 franchi), Sika (+0,38% a 314,70 franchi) e Geberit (+0,87% a 739,80 franchi). SGS (+1,11% a 2917,00 franchi) ha approfittato di una raccomandazione di HSBC. Nel segmento del lusso Richemont (+1,13% a 115,85 franchi) è apparsa un po' più ispirata di Swatch (+0,43% a 304,20 franchi).

Hanno arretrato nel finale i bancari Credit Suisse (-0,81% a 9,29 franchi) – domani presenterà i conti e, secondo notizie di stampa, anche un rapporto su Archegos – e UBS (-0,67% a 14,75 franchi). Fra gli assicurativi Swiss Re (+0,43% a 84,04 franchi) è sembrata avere carte migliori di Swiss Life (-0,04% a 466,90 franchi) e Zurich (+0,05% a 367,40 franchi).

Nel mercato allargato ha sofferto Adecco (-7,94% a 56,60 franchi), che ha pubblicato i dati trimestrali e ha annunciato l'acquisizione della francese Akka Technologies. Opposta è stata invece la reazione agli ultimi dati sull'andamento degli affari resi noti da Zehnder (+11,18% a 96,50 franchi).

hm, ats