Mercati azionari La borsa svizzera chiude in rialzo

hm, ats

12.7.2023 - 17:42

È stata una giornata positiva per i mercati finanziari.
È stata una giornata positiva per i mercati finanziari.
Keystone

La borsa svizzera chiude in rialzo una seduta tutta vissuta sull'attesa dei dati dell'inflazione Usa: l'indice dei valori guida SMI ha terminato a 11'019,03 punti, in progressione dello 0,51% rispetto a ieri e di nuovo sopra la soglia psicologica degli 11'000 punti.

12.7.2023 - 17:42

In giugno i prezzi al consumo negli Stati Uniti sono aumentati su base annua del 3,0%, in rallentamento rispetto al 4,0% di aprile. L'indicatore si è rivelato anche leggermente inferiore alle attese.

A questo punto si fa largo l'opinione che possa avvicinarsi la fine della fase di rialzo dei tassi d'interesse praticata dalla Federal Reserve. Secondo gli esperti la banca centrale dovrebbe aumentare a fine mese nuovamente il costo del denaro, per poi però magari operare una pausa. Questa prospettiva ha indebolito il corso del dollaro, che nel pomeriggio è sceso, rispetto al franco, ai minimi dal 2015.

Sul fronte interno la giornata si è presentata sostanzialmente quasi completamente priva di spunti in relazione alle grandi aziende. Si sono così confermate le tendenze delle scorse giornate, con acquisti segnalati su valori ciclici quali Richemont (+2,54% a 151,30 franchi), Geberit (+3,35% a 469,20 franchi) e Kühne+Nagel (+2,39% a 270,30 franchi).

Gli investitori non hanno disdegnato i titoli finanziari quali UBS (+1,35% a 18,06 franchi), Swiss Re (+1,48% a 90,48 franchi) – la società ha designato il successore di Sergio Ermotti alla presidenza del consiglio di amministrazione, nella persona dell'attuale numero uno ad interim Jacques de Vaucleroy – e Swiss Life (+1,42% a 526,80 franchi).

Hanno per contro inciso negativamente sul listino Nestlé (-0,36% a 104,70 franchi) e Novartis (-0,62% a 85,04 franchi), mentre si è difeso meglio il terzo peso massimo difensivo, Roche (+0,42% a 265,95 franchi).

Maggiore movimento è stato osservato nel mercato allargato: Schindler (+2,19% a 196,30 franchi) ha annunciato una mega-commessa in Arabia Saudita, U-blox (+5,68% a 100,40 franchi) ha presentato ricavi semestrali ancora in crescita e Georg Fischer (+3,79% a 68,40 franchi) ha approfittato di un giudizio di KeplerCheuvreux. AMS Osram (+6,60% a 6,10 franchi) ha da parte sua proseguito nella fase di recupero.

hm, ats