Chiusura positiva per la Borsa svizzera

ATS

16.9.2020 - 17:48

Chiusura positiva per la Borsa svizzera.
Source: KEYSTONE/CHRISTIAN BEUTLER

Chiusura positiva oggi per la Borsa svizzera: l'indice dei titoli guida SMI ha guadagnato lo 0,30% a 10'552,04 punti, quello allargato SPI lo 0,21% a 13'058,10.

I mercati sono rimasti guardinghi in attesa di questa sera quando, al termine della riunione della Fed, verrà resa nota l'intensità con cui la banca centrale americana intende proseguire nel sostegno alla ripresa economica.

Nel frattempo, in giornata, sono giunti diversi dati congiunturali. Secondo gli esperti di Credit Suisse, dopo il crollo senza precedenti del primo semestre, l'economia svizzera sta vivendo una rapida ripresa, iniziata dopo l'uscita dal confinamento. Un ritorno del prodotto interno lordo (PIL) a livello di fine 2019 non è però atteso prima della fine del 2021.

A livello più ampio, il Pil mondiale diminuirà del 4,5% nel 2020, prima di aumentare del 5% nel 2021, secondo le prospettive economiche intermedie dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (Ocse) annunciate Parigi. Il Pil dell'eurozona diminuirà del 7,9% nel 2020 prima di tornare a crescere, al 5,1%, nel 2021.

Fra i titoli dello SMI, risultano positivi i bancari, con Credit Suisse in crescita dell'1,77% a 51,86 franchi e UBS dello 0,58% a 11,26. Bene anche gli assicurativi, con Zurich in aumento dello 0,85% a 344,90, Swiss Life dello 0,37% a 375,00 e Swiss Re dello 0,19% a 75,48.

Contrastati i pesi massimi difensivi, con Nestlé che sale dello 0,57% a 110,26 franchi e Roche dello 0,51% a 337,15, mentre Novartis ha appesantito notevolmente i listini, con una perdita che ha raggiunto lo 0,95% a 82,27. Il titolo più pimpante della giornata è risultato ABB (+1,77% a 51,86 franchi), mentre la maglia nera va a Richemont (-1,11% a 65,90).

Tornare alla home page