Borsa svizzera: mattinata in negativo

ATS

26.8.2019 - 11:30

La Borsa svizzera ha continuato a muoversi in calo per tutta la mattinata. Verso le 11.30 l'indice dei valori guida SMI perdeva lo 0,19% a 9'726,66 punti e quello allargato SPI lo 0,25% a 11'838, 94 punti.

A pesare sono le nuove tensioni tra Usa e Cina sul fronte dei dazi. e la flessione – peggiore delle attese – dell'indice che misura la fiducia delle imprese tedesche. Nel pomeriggio sono attesi dagli Stati Uniti i dati sugli ordini dei beni durevoli e l'indice sul settore manifatturiero della Federal Reserve di Dallas.

Sul fronte interno la giornata è scarna di impulsi. Tra le blue chip in rosso i pesi massimi difensivi Roche e Novartis, che scendono rispettivamente dello 0,02% e dello 0,74%, mentre invariato appare Nestlé.

Perdite simili sono registrate dai due titoli bancari: UBS segna un -0,39% e Credit Suisse, che ha comunicato oggi la riorganizzazione del suo mercato elvetico, un -0,36%.

Bene invece gli assicurativi, con Zurich che cresce dello 0,32%, Swiss Re dello 0,08% e Swiss Life dello 0,42%.

Tra i titoli più sensibili alla congiuntura i soli in progressione sono Adecco (+0,16%) e Geberit (+0,27%). ABB è invariata, LafargeHolcim si contrae dello 0,28% e Sika dello 0,65%.

Tornare alla home page

ATS