Il Ceo di JPMorgan si scusa dopo una battuta sulla Cina

SDA

24.11.2021 - 16:00

Jamie Dimon si è mostrato contrito.
Keystone

Il Ceo della banca americana JPMorgan Jamie Dimon si scusa per una battuta sulla Cina, in seguito definita inappropriata, pronunciata nel corso di una visita a Hong Kong, per la quale ha ricevuto un permesso speciale.

SDA

24.11.2021 - 16:00

Il manager, scherzando, aveva detto: «Il partito comunista cinese celebra i 100 anni. Lo stesso JPMorgan. Scommetto che noi dureremo più a lungo». Parole che non sono state commentate da Pechino, ma che hanno spinto in un secondo tempo Dimon a pentirsi, riferisce l'agenzia Bloomberg,

«Non avrei dovuto fare quel commento», ha affermato il dirigente d'azienda 65enne. «Stavo cercando di enfatizzare la forza e la longevità della nostra impresa».

JPMorgan ha un'esposizione per 20 miliardi di dollari in Cina e ambizioni per crescere ancora nel paese.

SDA