Covid

Iata, con allentamento restrizioni riprendono i viaggi in aereo

SDA

19.2.2022 - 18:13

L'Associazione internazionale del trasporto aereo Iata rende noto che si registra una crescente ripresa dei viaggi aerei nel mondo
Keystone

Con il progressivo allentamento delle restrizioni anti Covid alle frontiere, si registra una crescente ripresa dei viaggi aerei nel mondo.

SDA

19.2.2022 - 18:13

È quanto rende noto Iata (Associazione internazionale del trasporto aereo) in un comunicato dopo aver registrato un forte aumento di 11 punti percentuali per i biglietti internazionali venduti nelle ultime settimane rispetto alle vendite del 2019.

Nel dettaglio – riferisce l'Associazione -, nel periodo intorno al 25 gennaio (media mobile a 7 giorni), il numero dei biglietti venduti si è attestato al 38% dello stesso periodo del 2019 per poi salire al 49% intorno all'8 febbraio, sempre rispetto allo stesso periodo di tre anni fa.

«Il miglioramento di 11 punti percentuali tra i periodi di gennaio e febbraio – sottolinea Iata – è l'aumento più rapido in un periodo di due settimane dall'inizio della crisi. Il balzo nella vendita dei biglietti, arriva quando più governi annunciano un allentamento delle restrizioni alle frontiere Covid-19».

Un'indagine Iata sulle restrizioni di viaggio per i 50 principali mercati del trasporto aereo del mondo, che – spiega l'Associazione – comprende il 92% della domanda globale nel 2019 misurata in base ai ricavi chilometrici dei passeggeri – «ha rivelato il crescente accesso disponibile per i viaggiatori vaccinati».

«Dobbiamo ora accelerare ulteriormente la rimozione delle restrizioni di viaggio – commenta Willie Walsh, direttore generale Iata -. Sebbene i recenti progressi siano impressionanti, il mondo rimane infatti lontano dai livelli di connettività del 2019. Tredici dei primi 50 mercati di viaggio non offrono ancora un facile accesso a tutti i viaggiatori vaccinati. Ciò include le principali economie come Cina, Giappone, Russia, Indonesia e Italia».

Iata chiede pertanto che «per coloro che sono completamente vaccinati con un vaccino approvato dall'Oms (Organizzazione mondiale della sanità ndr), vengano rimosse tutte le barriere di viaggio (inclusi quarantena e test). Inoltre, venga consentito il viaggio senza quarantena per i viaggiatori non vaccinati con un risultato negativo al test dell'antigene effettuato prima della partenza».

SDA