Crisi degli oppioidi

Crisi degli oppioidi, quattro aziende patteggiano e pagano 26 miliardi di dollari

SDA

21.7.2021 - 21:17

Johnson&Johnson ha accettato di pagare 5 miliardi di dollari spalmati su nove anni (foto d'archivio)
Keystone

Johnson&Johnson e altre tre aziende farmaceutiche, accusate dalle autorità statunitensi di aver alimentato la crisi degli oppioidi, hanno patteggiato e sono pronte a sborsare 26 miliardi di dollari per chiudere il contenzioso.

SDA

21.7.2021 - 21:17

In questo modo pongono fine a circa 4'000 azioni giudiziarie intentate da decine di Stati statunitensi.

Lo ha annunciato la procura dello stato di New York. Nel dettaglio Johnson&Johnson pagherà 5 miliardi di dollari spalmati su nove anni. La procura generale di New York ha definito l'accordo «storico». La promozione aggressiva dei farmaci antidolorifici ha causato negli Stati Uniti oltre 500 mila morti in 20 anni.

SDA