GAM: azionisti negano il discarico ai vertici

ATS

8.5.2019 - 11:52

Il gestore patrimoniale GAM è presente anche sulla piazza di Lugano.
Source: KEYSTONE/GAETAN BALLY

GAM come UBS: gli azionisti del gestore patrimoniale zurighese presente anche sulla piazza di Lugano hanno negato il discarico ai loro dirigenti.

Nell'assemblea generale svoltasi martedì la proposta di mettere al sicuro i membri della direzione e del consiglio di amministrazione da possibili azioni di responsabilità ha raccolto solo il 49,43% dei consensi, meno quindi del 50% necessario.

Il voto non ha conseguenze immediate. Gli azionisti mantengono però il diritto di procedere contro i vertici. Il 2018 è stato un anno assai turbolento per GAM: ha pesato la vicenda dell'amministratore di fondi sospeso e dei relativi deflussi miliardari, che ha avuto anche pesanti ripercussioni sull'impiego. L'anno si è chiuso con una perdita di 929 milioni di franchi.

La negazione del discarico è un evento assai raro. La settimana scorsa la stessa manifestazione di sfiducia ha interessato i dirigenti di UBS, che hanno raccolto solo il 41,7% dei voti su questo punto, sulla scia dei dubbi degli azionisti riguardo alla strategia della banca nel processo per aiuto all'evasione tenutosi in Francia e costato – così la condanna in primo grado – 4,5 miliardi di euro (circa 5 miliardi di franchi al cambio attuale).

La Svizzera in immagini

Tornare alla home page

ATS