Mercato dell'auto d'occasione cresce

ATS

22.6.2020 - 12:13

In tempi di incertezza economica i potenziali acquirenti rimandano spese consistenti: il mercato dell'automobile nuova ne soffre.
Source: KEYSTONE/DPA-Zentralbild/SEBASTIAN KAHNERT

Dall'inizio della crisi del coronavirus il numero di auto di nuova immatricolazione in Svizzera è fortemente diminuito. Allo stesso tempo, il mercato dell'usato ha ripreso vigore grazie alla rinnovata domanda e a prezzi più elevati.

La crisi sanitaria ha messo sotto pressione il mercato delle vetture nuove. Secondo l'associazione di importatori auto-schweiz, in maggio sono stati immatricolati 13'890 nuovi veicoli, poco meno della metà rispetto allo stesso mese del 2019. In aprile, al culmine delle misure di semiconfinamento, il crollo è stata di oltre due terzi (-67,2%) su base annua.

Molti concessionari hanno quindi nutrito la speranza che la riapertura delle aree di vendita, poco più di un mese fa, avrebbe portato ad una ripresa degli affari, cosa che non è ancora avvenuta. «La riluttanza a comprare un'auto nuova è ancora percepibile», ha detto un portavoce dell'associazione all'agenzia di stampa finanziaria AWP.

Grandi acquisti rinviati

Non è solo a causa della chiusura degli spazi espositivi dei venditori che i consumatori svizzeri si sono allontanati dalle auto nuove. Per l'associazione degli importatori, il fattore chiave è la cautela dei potenziali acquirenti che, in tempi di incertezza economica, preferiscono attendere per spese relativamente consistenti.

D'altro canto, i costruttori si trovano in difficoltà con l'intera catena di fornitura e produzione dell'industria automobilistica, in fase di riavvio. Il risultato è un ritardo nella consegna dei veicoli ordinati. Secondo il portavoce di auto-schweiz, ci vorranno probabilmente diversi mesi prima che la situazione torni alla normalità.

Interesse per le occasioni

Allo stesso tempo, tuttavia, è aumentata la domanda di mobilità privata, in particolare a causa della riluttanza a utilizzare il trasporto pubblico, che è percepito come un potenziale vettore di infezione. Auto-schweiz riferisce che i clienti svizzeri mostrano un rinnovato interesse per le vetture usate.

Questa è anche la conclusione cui è giunta la società Auto-i-Dat, specializzata nei dati sui veicoli. Alla fine di maggio ha rilevato che la contrazione del mercato dell'usato (-37,5%) era significativamente meno pronunciata di quella del mercato delle auto nuove.

Questa tendenza è confermata anche da un altro dato: secondo Auto-i-Dat, il rapporto tra le nuove immatricolazioni e i cambiamenti di proprietario è passato da 1:2,36 nell'aprile 2019 a 1:4,49 nello stesso mese di quest'anno.

Affari per i garage

Oltre ai venditori di auto di seconda mano, la situazione dovrebbe giovare ai garage a cui i clienti chiedono di rimettere a nuovo i veicoli per superare i controlli tecnici.

Se l'interesse per i veicoli di seconda mano continuasse, le auto economiche e di qualità potrebbero presto diventare scarse, avverte Auto-i-Dat. Ciò potrebbe portare ad un significativo aumento dei prezzi, soprattutto nei segmenti più bassi, anche in considerazione delle difficoltà di consegna delle auto nuove.

Se il mercato delle auto nuove impiegherà molto tempo a riprendersi, sul mercato ci saranno sempre meno auto nuove d'occasione, il che dovrebbe di nuovo tradursi in prezzi più alti, prevedono gli specialisti di Auto-i-Dat.

Tornare alla home page

ATS