Moto: è partita ripresa, aumentano vendite

ATS

9.6.2020 - 09:04

Odore di benzina e libertà.
Source: KEYSTONE/LAURENT GILLIERON

Forte aumento delle vendite di moto e scooter nuovi nel mese di maggio, sulla scia della riapertura dei negozi dopo il periodo di confinamento legato al coronavirus.

Hanno lasciato i concessionari 6575 mezzi a due ruote, con una progressione del 19% rispetto al 2019, nonostante i negozi abbiano potuto tornare ad alzare le saracinesche solo l'11 maggio.

La ripresa del quinto mese dell'anno, che segue il blocco dell'attività in marzo e aprile, ha permesso di limitare all'11% la flessione delle vendite nei primi cinque mesi del 2020, informa in un comunicato odierno Motosuisse, l'associazione dei fabbricanti, grossisti e importatori del ramo. A fine aprile l'arretramento dall'inizio dell'anno era ancora del 22%.

In maggio il sole è tornato a splendere sia sulle moto – ne sono state acquistate 4215 (+22%) – che sugli scooter (+14% a 2197). Dal primo gennaio i due comparti segnano rispettivamente -9% e -17%.

Motosuisse giudica incoraggiante l'attuale tendenza e spera che l'aumento delle vendite proseguirà anche in giugno e luglio, in modo da poter compensare le perdite subite a causa del Covid-19.

Tornare alla home page

ATS