Via libera degli azionisti di Roche all'operazione con Novartis

hm, ats

26.11.2021 - 19:00

Roche ha cambiato in profondità il suo azionariato.
Keystone

Gli azionisti del gigante farmaceutico Roche, riuniti venerdì in un'assemblea generale straordinaria, hanno approvato l'acquisto di azioni detenute dal concorrente Novartis. I 53,3 milioni di titoli al portatore hanno un valore di circa 19 miliardi di franchi.

hm, ats

26.11.2021 - 19:00

Nel quadro dell'operazione i proprietari di Roche hanno accettato, con il 99,85% dei voti, una riduzione di capitale per cancellare le azioni con un valore nominale di 1 franco riacquistate da Novartis, ha indicato la società in un comunicato.

La transazione avverrà all'inizio di dicembre. «La decisione odierna dell'assemblea generale è nel migliore interesse economico e strategico di Roche», ha affermato il presidente del consiglio di amministrazione Christoph Franz. La riunione degli azionisti è avvenuta senza la loro presenza fisica: le indicazioni di voto sono state date a rappresentanti indipendenti.

Novartis era finora il secondo principale azionista dotato di diritto di voto. Roche rimane ora controllata, con una maggioranza risicata del 50%, dagli eredi del fondatore dell'azienda, Fritz Hoffmann-La Roche (1868-1920).

Da parte sua Novartis all'inizio di novembre aveva fatto sapere che la vendita genererà un guadagno una tantum di circa 14 miliardi di dollari, rispetto all'acquisizione avvenuta tra il 2001 e il 2003, che era costata circa 5 miliardi di dollari.

hm, ats