Schindler: vendite in aumento, utili in calo

ATS

14.8.2019 - 09:13

Il fabbricante lucernese di ascensori e scale mobili Schindler ha chiuso il primo semestre con vendite in aumento ma utili in calo.
Source: KEYSTONE/GAETAN BALLY

Il fabbricante lucernese di ascensori e scale mobili Schindler ha chiuso il primo semestre con un giro d'affari di 5,43 miliardi di franchi, il 3,3% in più dello stesso periodo del 2018. In valute locali la progressione è del 5,4%.

Tutte le regioni e i segmenti hanno registrato una crescita. La redditività è però risultata in calo.

Le nuove commesse sono salite del 3,8% (+5,8% a tassi di cambio costanti) a 6,09 miliardi, indica un comunicato diffuso oggi. L'utile operativo EBIT è sceso del 2,8% (-0,7%) a 596 milioni di franchi, per un margine peggiorato dall'11,7 al 11,0%. L'utile netto si è perfino contratto del 15,5% a 436 milioni; escludendo il rimborso fiscale da 55 milioni contabilizzato nel secondo trimestre del 2018 la flessione è tuttavia solo del 5,4%.

Come previsto – spiega l'azienda – gli adeguamenti dei prezzi, gli effetti di scala e l'aumento dell'efficienza non sono riusciti a compensare interamente l'incremento dei salari e dei prezzi dei materiali nonché le maggiori spese previste per progetti strategici. Considerando la situazione di mercato i vertici di Schindler si dicono soddisfatti dell'andamento degli affari nella prima metà dell'anno.

Tornare alla home page

ATS