Momento di tensione

Al Bärenland di Arosa primo incontro tra i quattro orsi

Di Bruno Bötschi e Fabienne Berner, Arosa

6.10.2022

Due orsi del Bärenland.
Due orsi del Bärenland.
Arosa Tourismus/Veit Fritz via KEYSTONE

Grande giorno ad Arosa: i quattro abitanti del Bärenland mercoledì si sono incontrati per la prima volta nel recinto esterno. Ecco come è andata.

Di Bruno Bötschi e Fabienne Berner, Arosa

6.10.2022

Quasi nessun altro animale in Svizzera è stato sotto i riflettori quanto gli orsi AmeliaMeimo e i loro fratelli Jamila e Sam. Gli animali del Bärenland di Arosa sono diventati una calamita per il pubblico.

Mercoledì mattina, poco dopo le 11.00, circa 100 persone si trovano sulla piattaforma dei visitatori per assistere al primo incontro del quartetto nel recinto esterno. Gli spettatori sono muniti di macchine fotografiche e cellulari.

Il Bärenland di Arosa è diventato un popolare richiamo per la folla.
Il Bärenland di Arosa è diventato un popolare richiamo per la folla.
Arosa Bärenland

La femmina e il maschio escono quasi contemporaneamente

È arrivato il momento di sollevare lo sportello del recinto esterno. Pochi secondi dopo Amelia e Meimo si precipitano fuori, dove li attende una sorpresa: quasi nello stesso momento, il cancello scorrevole del recinto esterno è stato aperto anche nella stalla di Jamila e Sam.

Amelia e Meimo notano subito che ci sono altri due animali in cerca di cibo.

Quello che succede in seguito può essere visto nel video qui sotto, pubblicato dalla struttura su Instagram. Inoltre, Hans Schmid, direttore scientifico di Arosa Bärenland, spiega qualcosa in più.

Sam, 18 anni, e sua sorella Jamila, della stessa età, a maggio sono stati portati ad Arosa dall'Organizzazione per la protezione degli animali Vier Pfoten: provenivano dallo zoo di Skopje, nel nord della Macedonia.

Nelle prime settimane gli animali hanno potuto conoscere la struttura individualmente, in seguito si è voluto far socializzare i fratelli. È stata la prima volta che Jamila e Sam, tenuti separatamente allo zoo, si sono incontrati.

Ad Arosa valgono le regole della natura

Dopo che i due mammiferi si sono ritrovati nel nuovo ambiente, la tappa successiva è stata fargli conoscere Meimo e Amelia, i due orsi che da qualche tempo hanno trovato una nuova casa nella stazione intermedia della funivia del Weisshorn.

Per garantire che gli animali abbiano sempre un posto dove ritirarsi, la strategia del Bärenland prevede che ogni esemplare si faccia da solo un'idea del territorio. Le rocce, gli alberi e le grotte del recinto esterno, che include tre ettari di terreno, offrono un ampio riparo.

L'obiettivo è che gli orsi utilizzino l'intera struttura. Questo per consentire loro di condurre una vita naturale. Quindi vengono applicate, per lo più, le regole già vigenti in natura.

In concreto, significa che gli orsi incontrano altri orsi della stessa specie e creano tra loro una gerarchia. Gli animali più sottomessi imparano a evitarsi a vicenda.

«All'inizio sembra dura, ma è del tutto naturale», afferma Hans Schmid.

Secondo Schmid nei prossimi giorni la situazione ad Arosa si «civilizzerà». Anche le prossime tappe di apprendimento degli animali saranno entusiasmanti: ad esempio quando il quartetto si dividerà il pattugliamento dell'area del recinto.