«Tentativo di cacciare la comunità cristiana da Gerusalemme»

SDA

20.12.2021 - 16:47

I cristiani sono diventati il bersaglio di attacchi frequenti e prolungati da parte di frange radicali, che voglio cacciarli dalla Terra Santa. Lo denunciano i Patriarchi e i Capi delle Chiese cristiane.
Keystone

I cristiani sono diventati il bersaglio di attacchi frequenti e prolungati da parte di frange radicali, che voglio cacciarli dalla Terra Santa. Lo denunciano i Patriarchi e i Capi delle Chiese cristiane.

SDA

20.12.2021 - 16:47

In un documento dal titolo «Le attuale minacce», pubblicato sul sito della Custodia di Terra Santa, si sottolinea che dal 2012 non si contano «gli assalti fisici e verbali contro i sacerdoti e altro clero e gli attacchi alla Chiese cristiane». Tattiche usate da questi «gruppi radicali» nel «tentativo sistematico di cacciare la comunità cristiana da Gerusalemme e da altre parti della Terra Santa».

Nel documento – che è stato pubblicato lo scorso 15 dicembre – i Patriarchi e i capi delle chiese cristiane hanno sottolineato di «riconoscere con gratitudine l'impegno dichiarato del governo israeliano a sostenere una casa sicura e protetta per i cristiani in Terra Santa e a preservare la comunità cristiana come parte integrante della trama della comunità locale».

Il problema – hanno sostenuto – sorge quando questo «impegno nazionale è tradito dal fallimento dei politici locali, dei funzionari e delle forze dell'ordine nel frenare le attività dei gruppi radicali che regolarmente intimidiscono i cristiani locali, aggrediscono sacerdoti e clero e profanano i luoghi santi e le proprietà della chiesa».

Per quanto riguarda Gerusalemme, il documento ha denunciato che «gruppi radicali continuano ad acquisire proprietà strategiche nel Quartiere Cristiano, con l'obiettivo di diminuire la presenza cristiana, spesso usando rapporti subdoli e tattiche intimidatorie per sfrattare i residenti dalle loro case, diminuendo drasticamente la presenza cristiana e interrompendo ulteriormente le storiche vie di pellegrinaggio tra Betlemme e Gerusalemme».

Per questo, il documento ha chiesto un incontro urgente «in modo da affrontare le sfide presentate dai gruppi radicali a Gerusalemme» e hanno rivendicato la creazione «di una speciale zona culturale e patrimonio cristiano per salvaguardare l'integrità del quartiere cristiano nella Città Vecchia di Gerusalemme».

SDA