Bulgaria

Bulgaria: aereo militare precipita nel Mar Nero

SDA

9.6.2021 - 11:06

Il velivolo precipitato nell'esercitazione multinazionale Shabla-21 è un Mig-29. Nell'immagine un jet in dotazione all'esercito polacco nel 2013.
Keystone

Un caccia Mig-29 dell'aeronautica militare bulgara è precipitato la notte scorsa nella zona bulgara del Mar Nero, mentre era impegnato nell'esercitazione multinazionale Shabla-21.

SDA

9.6.2021 - 11:06

Il velivolo è scomparso dai radar verso le 00:45 ora locale (le 23:45 in Svizzera). Fino ad ora i resti del velivolo non sono stati localizzati e non si sa ancora se il pilota si è catapultato. Le esercitazioni militari sono state interrotte.

A Shabla-21 partecipavano 1500 militari bulgari, statunitensi e serbi delle forze terrestri, dell'aeronautica e della marina. L'esercitazione si svolgeva in Bulgaria nella zona del capo Shabla sul Mar Nero, dove è avvenuto l'incidente con il Mig-29.

Il ministro della difesa ad interim Gheorghi Panayotov ha confermato la notizia dell'incidente e ha annunciato che è tuttora in corso un'operazione di ricerca e soccorso dopo la scomparsa dai radar del velivolo. Il pilota, che era solo, era impegnato in una operazione di neutralizzazione di un bersaglio in mare intorno alla mezzanotte scorsa. Nella zona dell'incidente sono presenti due fregate e un dragamine che hanno avviato le ricerche dei resti del velivolo.

Il Mig-29, di produzione sovietica, fu consegnato all'aeronautica militare bulgara alla fine degli anni '80, e la cosiddetta «risorsa di ultilizzo» doveva scadere nel 2029-2030. Per parametri tecnico-militari, il Mig-29 sarebbe l'analogo degli americani F-16 e F-18.

SDA