Covid

Covid: per un bug i dati di 38 milioni di statunitensi resi disponibili

SDA

24.8.2021 - 17:20

A causare il problema è stata la piattaforma Microsoft Power App, un servizio del colosso informatico che rende più facile creare applicazioni per uso esterno, e che è stata usata anche per attività relative al Covid-19.
A causare il problema è stata la piattaforma Microsoft Power App, un servizio del colosso informatico che rende più facile creare applicazioni per uso esterno, e che è stata usata anche per attività relative al Covid-19.
Keystone

Negli Stati Uniti  i dati relativi al Covid-19, dallo status vaccinale all'eventuale partecipazione al tracciamento di casi, di 38 milioni di persone sono stati per mesi disponibili a tutti a causa di un problema in una piattaforma di Microsoft.

SDA

24.8.2021 - 17:20

Le aziende la usavano per costruire i propri database. A scoprire il problema, riporta la rivista mensile statunitense Wired, sono stati i ricercatori dell'azienda di sicurezza Upguard, secondo cui comunque non ci sono segni che la falla sia stata sfruttata.

A causare il problema è stata la piattaforma Microsoft Power App, un servizio che rende più facile creare applicazioni per uso esterno, e che è stata usata anche per attività relative al Covid-19. Una impostazione di default, hanno scoperto gli esperti, lasciava esposti i dati a chiunque se non veniva cambiata manualmente.

Tra le aziende colpite dall'incidente ci sono American Airlines, Ford e il Dipartimento delle scuole e dei trasporti di New York. «Abbiamo trovato questo problema in una app – spiega Greg Pollok, vicepresidente di Upguard – e ci siamo chiesti se fosse un caso isolato o un problema sistemico. Per come funziona il portale Power App è molto facile fare un'indagine, e abbiamo scoperto che c'erano tonnellate di dati esposti».

SDA