Decapitazione

Francia: Paty, amministrazione indagata per omissione soccorso

SDA

16.6.2022 - 12:29

Inchiesta aperta in Francia per omissione di soccorso dopo che la famiglia di Samuel Paty, il prof di storia e geografia assassinato nell'ottobre 2020 nei pressi dellla scuola in cui insegnava, ha denunciato l'amministrazione pubblica per non averlo sufficientemente protetto.

Altri 4 studenti della scuola media di Conflans-Sainte-Honorine (Parigi) sono stati incriminati oggi nell'inchiesta sull'omicidio del professor Samuel Paty, decapitato il 16 ottobre per aver mostrato giorni prima caricature di Maometto in classe ai suoi allievi.
Il professor Samuel Paty, della scuola media di Conflans-Sainte-Honorine (Parigi) è stato decapitato il 16 ottobre 2020 per aver mostrato giorni prima caricature di Maometto in classe ai suoi allievi.
sda

SDA

16.6.2022 - 12:29

Il 6 aprile scorso, i famigliari di Paty avevano sporto denuncia contro le autorità transalpine, accusate di non averlo garantito l'adeguata protezione nonostante le minacce che incombevano su di lui.

«Degli errori sono stati commessi sia da parte del ministero dell'Educazione Nazionale sia da parte del ministero dell'Interno, senza questi errori Samuel Paty avrebbe potuto essere salvato», aveva spiegato nelle scorse settimane l'avvocato della famiglia, Virginie Le Roy.

Paty venne barbaramente ucciso, decapitato, all'età di 47 anni, il 16 ottobre 2020. nei pressi della sua scuola di Conflans-Sainte-Honorine, nell'hinterland di Parigi.

L'assassino di origini cecene, Abdoullakh Anzorov, lo assassinò dopo che l'insegnante aveva mostrato ai suoi alunni delle caricature di Maometto pubblicate su Charlie Hebdo. Una scelta che in quei giorni gli valse pesanti minacce.

SDA