Giallo per la morte di Kim Mi-soo, star sudcoreana di Disney+

SDA

8.1.2022 - 18:44

L'attrice scomparsa in un fotogramma della serie Snowdrop.
Keystone

Kim Mi-soo, l'attrice delle serie di successo Snowdrop di Disney+ ed Hellbound di Netflix, è morta mercoledì 5 gennaio, mentre sulle cause del prematuro decesso regna un fitto mistero.

SDA

8.1.2022 - 18:44

A dare la notizia del decesso è stata la sua agenzia, Landscape Entertainment, anticipando che il funerale si sarebbe tenuto lontano dai riflettori, «secondo i desideri della famiglia in lutto» che ha «attualmente il cuore spezzato a causa dell'improvvisa tragedia. Vi chiediamo sinceramente di astenervi dal riportare voci o speculazioni in modo che la famiglia in lutto, che è sotto shock e dolore, possa rendere omaggio al defunto», ha sollecitato l'agenzia.

La cerimonia funebre di Kim Mi-soo si è tenuta in forma rigorosamente privata alle 6 del mattino di venerdì, alla Taeneung Sungsim Funeral Hall di Seul, appena due giorni dopo l'improvvisa scomparsa a soli 29 anni.

Kim aveva terminato le riprese di Snowdrop, un melodramma romantico in cui interpretava il ruolo dell'attivista universitaria Yeo Jeong-min, studente di storia del quarto anno di 23 anni alla Hosoo Women's University, ed era una delle coinquiline di Jisoo, attrice e star della K-pop band Blackpink.

Discussioni con la famiglia se mandare in onda le sue scene

Secondo i media sudcoreani, il team di produzione della serie starebbe discutendo con la famiglia di Kim se mandare in onda le sue scene. Il drama, ambientato nella Corea del Sud attraversata dalle turbolenze del movimento pro-democrazia del 1987, ha scatenato nel Paese polemiche di vario tipo, tra i rilievi sull'accuratezza storica, la scelta delle canzoni e la rappresentazione fatta dei nordcoreani, al punto che una petizione al presidente sudcoreano per il suo ritiro ha raccolto oltre 300.000 firme.

Per Kim, tuttavia, la serie era stata l'occasione per consolidare la popolarità, nell'ambito del dinamismo del cinema di Seul, capace di sbancare gli Oscar 2020 con Parasite di Bong Joon-ho.

Kim Mi-soo stava lavorando al film di Disney+ 'Sixth Sense Kiss', basato su un webtoon, quando è morta, avendo girato le scene fino al 3 gennaio, contando di lavorare – quanto ai piani futuri – a diversi progetti di recitazione. Sixth Sense Kiss, che uscirà nelle sale quest'anno, ha tra gli interpreti Seo Ji-hye e Yoon Kye-sang.

Aveva una ricca carriera

Malgrado i suoi 29 anni, Kim, che aveva studiato recitazione alla National Universiy of Arts di Seul, aveva una ricca carriera: aveva recitato in due film nel 2019 (Memories e Kyungmi's World), e nel 2020 nelle serie tv Hellbound» e The Ballot, dopo aver debuttato come attrice nel film Lipstick Revolution (2018).

La sua morte è diventata un trend topic: i fan, Jisoo delle Blackpink e il cast di Snowdrop le hanno reso omaggio sui social media.

SDA