Eurovision Song Contest

Gjon's Tears: «Faccio ancora fatica a rendermene conto»

ATS

24.5.2021

Gjon's Tearsdurante la sua performance all'Eurovision Song Contest
Gjon's Tearsdurante la sua performance all'Eurovision Song Contest
KEYSTONE

Il friburghese Gjon's Tears, arrivato sabato sera al terzo posto all'Eurovision Song Contest a Rotterdam con la sua canzone «Tout l'univers», è tornato in Svizzera domenica: «Faccio ancora fatica a rendermene conto».

ATS

24.5.2021

«Mi sento super felice, faccio ancora fatica a rendermene conto, perché è stata un'esperienza incredibile, finita tardi. È stata molto concentrata, molto intensa», confida a Keystone-ATS Gjon's Tears, al suo arrivo nel tardo pomeriggio di domenica all'aeroporto di Zurigo.

«Ho festeggiato con gli altri partecipanti e non ho dormito. Non so nemmeno come posso ancora reggermi in piedi», aggiunge con un grande sorriso il 22enne.

Gjon Muharremaj, alias Gjon's Tears, gibt Interviews bei der Ankunft am Flughafen Zuerich am Sonntag, 23. Mai 2021. Gjon's Tears vertrat die Schweiz beim Eurovision Song Contest 2021 in Rotterdam und erreichte den 3. Platz. (KEYSTONE/Alexandra Wey)
Gjon's Tears ha dovuto concedere interviste al suo arrivo all'aeroporto internazionale di Zurigo.
KEYSTONE

Alla domanda sul suo terzo posto, il friburghese assicura di non avere rimpianti. «Per me la cosa più importante era essere tra i primi cinque. Avevo bisogno di una conferma da parte dei professionisti, ma anche che si vedesse la qualità del mio lavoro. Alla fine sono arrivato terzo e addirittura primo nel voto degli esperti della giuria.

Ha poi vinto il premio il cui vincitore è designato direttamente dagli altri concorrenti: «Tutti gli altri artisti hanno votato per me, il che è molto commovente».

Gjon Muharremaj, alias Gjon's Tears, gibt Autogramme bei der Ankunft am Flughafen Zuerich am Sonntag, 23. Mai 2021. Gjon's Tears vertrat die Schweiz beim Eurovision Song Contest 2021 in Rotterdam und erreichte den 3. Platz. (KEYSTONE/Alexandra Wey)
Gjon Muharremaj, alias Gjon's Tears al suo arrivo all'aeroporto a Zurigo domenica nel tardo pomeriggio ha avuto il piacere d'essere accolto da numerosi fan.
KEYSTONE

«Emozionare le persone»

«La cosa più importante per me è raggiungere le persone, emozionarle e avere un impatto, come pure dimostrare la mia qualità di artista, cosa che penso di essere riuscito a fare», sottolinea il 22enne.

Dice di essere molto contento della vittoria dell'Italia, «perché è una canzone molto autentica, che assomiglia molto a loro». Tuttavia, contava personalmente sulla Lituania.

Alla fine, il residente di Broc (FR) conserverà un «ricordo incredibile» della competizione.

Si rammarica solo di aver sempre dovuto prendere precauzioni a causa del Covid, «anche se questo fa parte del gioco. D'altronde sono molto contento che ci fosse un pubblico, fa davvero la differenza».