I rifiuti dopo il «Böötle»

Gommoni e materassini abbandonati dopo le gite sui fiumi svizzeri

Di Gabriela Beck

6.8.2022

Certo, non è così affollato come al Red Bull Cliff Diving sul lago Viewaldstättersee, ma il Böötle sui fiumi svizzeri è sempre coloratissimo. (Archivio)
Certo, non è così affollato come al Red Bull Cliff Diving sul lago Viewaldstättersee, ma il Böötle sui fiumi svizzeri è sempre coloratissimo. (Archivio)
KEYSTONE/Urs Flueeler

A Berna, dopo una gita cullati dall'Aare, molte persone lasciano in giro i loro mezzi acquatici. E così i rifiuti si accumulano. Altri cantoni con percorsi in gommone molto frequentati non hanno questo problema.

Di Gabriela Beck

6.8.2022

Con le calde giornate estive, l'Aare, la Limmat, la Reuss e il Reno si riempiono di nuovo di compagni colorati e pieni d'aria: centinaia di capitani per hobby galleggiano a valle in gommoni, su materassini gonfiabili o pneumatici da bagno, e lasciano i loro rifiuti nei punti di sbarco. Tra questi, uno o due gommoni difettosi. All'uscita dell'Aare a Berna, tuttavia, il «littering dei gommoni» sembra essere sfuggito di mano.

«Ho già vissuto qui alcune estati», ha dichiarato alla SRF Andreas Niklaus, responsabile della manutenzione stradale della città di Berna. Quest'anno, tuttavia, la situazione è estrema. «Questa cattiveria, rompere le barche e lasciarle in giro, è una follia».

È vero che quest'estate la città ha allestito diversi contenitori aggiuntivi con una capacità di 800 litri. «Ma se anche due o tre gommoni non vengono piegate con cura, si intasano», afferma Niklaus.

Quest'anno ci sono più Böötler in circolazione

Quest'anno ci sono più persone in gommone rispetto all'anno scorso, conferma Stephan Kündig, responsabile del Dipartimento infrastrutture della città di Dietikon, dove si trova un'uscita popolare della Limmat proveniente da Zurigo, due ore e mezza più a valle.

Il Böötler esce dalla Limmat al Nötzliwiese di Dietikon. (Archivio)
Il Böötler esce dalla Limmat al Nötzliwiese di Dietikon. (Archivio)
KeystoneIl

Gli sprechi nei punti di arrivo e di partenza sono decisamente numerosi. Ma è impossibile dire se ciò sia legato esclusivamente ai navigatori del fiume. «Queste zone sono spesso anche parchi, che sono molto popolari in generale», afferma Kündig.

L'uscita del Reno a Sciaffusa è anche un grande prato, una zona attrattiva con un livello di utilizzo molto alto anche da parte dei residenti della città, soprattutto nei fine settimana. Ci sono già molti rifiuti, spiega Romeo Bettini, responsabile della sicurezza e degli spazi pubblici della polizia di Sciaffusa.

Due anni fa, la città ha installato altri cinque contenitori e un contenitore per il vetro. Ma non vede un problema di rifiuti: «Quest'anno abbiamo avuto un solo gommone danneggiato, e giaceva ben piegato accanto a un cestino dei rifiuti».

Berna impiega personale aggiuntivo

Anche Kündig non vede un aumento del numero di gommoni abbandonati. Anche quest'anno è successo, ma è difficile dire se siano stati più numerosi rispetto agli altri anni. «Ma notiamo che spesso vengono depositati nei punti di smaltimento», commenta.

Al punto di consegna di Berna non è possibile collocare altri contenitori per i rifiuti per mancanza di spazio. La città sta ora cercando di tenere sotto controllo i rifiuti con il personale in loco.

Già dal prossimo fine settimana, il nuovo personale dovrà indicare ai Böötler come smaltire i loro rifiuti in modo appropriato.