La comunità ha votato Ad Aarwangen, nel canton Berna, i nuovi arrivati si lamentano dei campanacci. Saranno vietati?

Sven Ziegler

18.6.2024

Ad Aarwangen le opinioni sul suono dei campanacci sono diverse. Alcuni lo trovano fastidioso, altri no. Una giovane mucca con un campanellino vicino alle case di Aarwangen.
Ad Aarwangen le opinioni sul suono dei campanacci sono diverse. Alcuni lo trovano fastidioso, altri no. Una giovane mucca con un campanellino vicino alle case di Aarwangen.
Immagine: sda

I nuovi abitanti di Aarwangen BE sono infastiditi dal suono dei campanacci di notte. L'assemblea comunale deve quindi decidere un divieto. Il verdetto è chiaro.

18.6.2024

Hai fretta? blue News riassume per te

  • I nuovi arrivati ad Aarwangen (BE) sono infastiditi dal suono dei campanacci di notte.
  • L'assemblea comunale ha dovuto esprimersi sul divieto, che ha chiaramente respinto.
  • In futuro i nuovi residenti dovranno essere informati in modo proattivo.
  • Sarà aperto uno sportello per ottenere informazioni e depositare eventuali reclami.
  • Sono state espresse delle perplessità sui metodi usati dalla polizia per la misurazione della potenza dei suoni dei campanacci.

Lunedì sera si è svolta una votazione sui campanacci ad Aarwangen, località nel Canton Berna. L'iniziativa di un possibile divieto è stata avviata da due coppie che si sono trasferite nella zona. Volevano vietare il suono dei campanacci di notte.

L'iniziativa però ha subito incontrato resistenza e oltre 1.000 persone hanno firmato la cosiddetta «iniziativa delle campane» per proteggere i campanacci come parte del patrimonio culturale di Aarwangen.

Ora l'assemblea comunale ha deciso. E lo ha fatto in modo chiaro, inequivocabile: 69 dei 70 votanti hanno votato a favore di un regolamento che riconosce il suono notturno delle campane come parte della tradizione storica del villaggio rurale.

Con un solo voto contrario, l'assemblea comunale ha votato a favore del mantenimento del suono delle campane 24 ore su 24, come riportato da"20 Minuten".

Il nuovo regolamento ha lo scopo principale di informare i nuovi arrivati sul significato dei campanacci. Per evitare conflitti futuri, il Comune intende istituire un punto di contatto per le lamentele sul rumore. Questo ha lo scopo di mediare tra le parti interessate e trovare soluzioni.

Critiche alle misurazioni della polizia

Ernst Geber, le cui mucche sono state la causa del reclamo iniziale, accoglie con favore questa iniziativa. «Se questo centro di contatto fosse esistito prima, sarebbe stato sicuramente possibile raggiungere un accordo nel mio caso», ha dichiarato a "32today" l'agricoltore, che ha subito a sua volta i disturbi notturni.

Il presidente della municipalità Niklaus Lundsgaard-Hansen ha però sottolineato che i reclami per il rumore rimarranno possibili anche in futuro, poiché la legge sulla protezione dal rumore è sancita dalla legge federale e cantonale.

Il Comune potrà quindi continuare a prendere provvedimenti contro il suono delle campane, se necessario.

Un altro punto della riunione comunale è stata la critica alle misurazioni del rumore effettuate finora dalla polizia. Andreas Baumann del comitato d'iniziativa per le campane ha espresso dubbi sull'accuratezza delle misurazioni.

«Quando due dipendenti del centro di protezione acustica della polizia del Cantone di Berna saltano sul campo e uno di loro misura mentre l'altro imita il tintinnio di una mucca, ho seri dubbi che questo rifletta il suono reale».