Il relitto del Titanic sta scomparendo

ATS

22.8.2019 - 17:36

Un fermo immagine del filmato girato da Atlantic Productions
Source: KEYSTONE/AP Atlantic Productions

Erosione, batteri, flora e fauna sottomarina, correnti profonde: il Titanic, affondato 107 anni fa nell'Oceano Atlantico settentrionale causando la morte di più di 1500 persone, sta lentamente scomparendo.

Lo testimonia un video girato da Atlantic Productions per un documentario girato in 4K da un team di sub tornati a ispezionare l'enorme piroscafo a 14 anni di distanza dall'ultima volta.

Alcune parti del relitto sono già collassate

Parti dell'enorme struttura, in particolare dello scafo dove si trovavano i lussuosi alloggi degli ufficiali, sono già collassate a causa dello scorrere del tempo.

«Il deterioramento della nave – dice lo storico del Titanic Park Stephenson, che ha partecipato assieme all'esploratore Victor Vescovo alla missione guidata da Rob McCallum – è scioccante e continuerà ad avanzare. La vasca da bagno del Capitano, una delle immagini preferite tra gli appassionati di Titanic è scomparsa...».

A quasi 4000 metri di profondità dal 1912

Il Titanic andò a picco nel 1912 – nel suo viaggio inaugurale da Southampton a New York – dopo aver colpito un iceberg. Delle 2'223 persone a bordo, ben 1'517 persero la vita. È «sepolto» a quasi 4000 metri di profondità a circa 370 miglia (596 km) a sud di Terranova in Canada.

Il filmato, girato da Atlantic Productions che produce documentari per 40 Paesi e premiato con Emmy e Bafta, consentirà anche di visualizzare il relitto usando la realtà aumentata e la realtà virtuale.

Le immagini del giorno

Tornare alla home page

ATS