Incendio in una base russa di sottomarini atomici

ATS

8.8.2019 - 13:52

Un temporaneo aumento del livello di radiazione rispetto alla base naturale è stato registrato a Severodinvsk, nella regione di Arkhangelsk, al seguito dell'esplosione presso la base dei sottomarini atomici russi della Flotta del Nord. Due i morti e sei i feriti.

Il bilancio è stato aggiornato dal ministero della Difesa russo in un comunicato, citato dalle agenzie russe. L'esplosione di un motore a propulsione liquida nel corso di una prova è stata la causa scatenante dell'incendio, ha aggiunto il ministero.

L'incidente si è verificato nella base militare di Severodvinsk, nella regione di Arkhangelsk, nel nord della Russia. Non è necessaria «nessuna evacuazione» a seguito dell'incendio, ha riferito il governatore della regione di Arkhangelsk, Igor Orlov.

A riferire del temporaneo aumento delle radiazioni è stata la portavoce delle autorità cittadine, Kseniya Yudina. «Il temporaneo aumento dei livelli di radiazione è stato registrato verso mezzogiorno», ha detto. Il ministero della Difesa ha affermato invece che i livelli sono rimasti normali dopo l'emergenza e che non vi sono fughe pericolose nell'atmosfera.

Le immagini del giorno

Tornare alla home page

ATS