India

La sposa muore durante la cerimonia, ma viene sostituita dalla sorella

SDA

3.6.2021 - 22:11

Indian brides from impoverished families, dressed in wedding finery, wait for their grooms to arrive during a mass marriage ceremony in New Delhi, India, Friday, Feb. 20, 2015. 12 couples tied the knot in a single ceremony organized by a social organization, that would otherwise have cost each family thousands of dollars. (AP Photo/Saurabh Das)
Immagine d'illustrazione
KEYSTONE

È rifiorita in India la stagione dei matrimoni, grazie all'allentamento delle misure anti-Covid in molti stati. Ma quella celebrata a Samaspur, in Uttar Pradesh, è stata una delle feste nuziali più drammatiche, e criticate, degli ultimi anni.

SDA

3.6.2021 - 22:11

Surabhi, una ragazza di 23 anni che stava per «stringere il nodo», secondo il rituale indù, con il futuro marito Manoj Kumar è morta stroncata da una crisi cardiaca mentre appendeva al collo dello sposo una ghirlanda di fiori rosa e gialli; accertato da un medico il decesso, dopo qualche momento di sconcerto e disperazione, il matrimonio è proseguito con la sorella minore che ha sostituito la defunta, anche se non indossava il sari rosso scarlatto e le collane d'oro.

L'episodio ha suscitato una ridda di reazioni sui social che hanno stigmatizzato la tradizione che prevedeva di dare agli uomini rimasti vedovi una sorella della defunta.

È stato Samaspur, fratello delle spose, a ricostruire l'accaduto: «I miei erano addolorati e disperati, non sapevano cosa fare», ha raccontato. «La loro decisione è stata sofferta ma giusta. Mia madre era affranta dal dolore, ma un matrimonio è una questione d'onore tra famiglie e va rispettato».

Così si è fatta strada l'idea di sostituire a Surabhi la più giovane Nisha. «Le famiglie si sono riunite in un stanza e tutti si sono trovati d'accordo». Poco dopo, senza che nessuno avesse chiesto il parere della giovane Nisha, che da damigella si è ritrovata sposa, il rito si è svolto fino alla fine, tra canti, suoni di campanelle e la tradizionale processione finale. «Non pensavo si potesse provare contemporaneamente dolore per una morte e felicità per un matrimonio», ha aggiunto Samaspur.

Critiche per la mancanza di rispetto per Surabhi

I media locali hanno criticato la mancanza di rispetto per Surabhi: il suo corpo è stato tenuto in una stanza fino al termine della processione nuziale, senza nessuno che la vegliasse; solo a nozze concluse i festeggiamenti si sono trasformati in rito funebre.

Questo matrimonio non è il primo a finire in modo bizzarro in India: recentemente una ragazza ha sposato uno degli invitati alla festa dopo che lo sposo non si è presentato. Secondo le ricostruzioni dei presenti, quando è stato chiaro che il promesso sposo era misteriosamente scomparso, la famiglia della giovane ha deciso di pescare il candidato tra gli amici scapoli della sposa. Così la cerimonia si è tenuta comunque, solo con un po' di ritardo.

SDA