Intemperie: Parmelin in visita a Bienne e Lucerna

bt, ats

15.7.2021 - 16:01

Il presidente della Confederazione Guy Parmelin si è recato in mattinata a Bienne (BE) per constatare di persona la piena del lago, che oggi ha superato il suo limite. Nel pomeriggio si è poi trasferito a Lucerna, un'altra delle zone più colpite dalle intemperie che da giorni imperversano sulla Svizzera.

Parmelin a Lucerna
Parmelin a Lucerna
KEYSTONE

bt, ats

15.7.2021 - 16:01

«Ho potuto vedere con i miei occhi quanto la situazione sia critica», ha commentato su Twitter il consigliere federale dopo la visita al lago di Bienne, dove l'acqua ha cominciato a fuoriuscire stamane verso le 07.00, allagando alcune aree nei paraggi, come la spiaggia di Nidau.

Intorno alle 13.30, il livello dell'acqua ha toccato i 430,61 metri, 26 centimetri in più del limite di piena. Nel 2005 aveva raggiunto i 430,69 metri e nel 2007 i 430,88 metri. Per domani si prevede un nuovo record assoluto.

Le autorità di Bienne intanto sul loro account Twitter hanno invitato i cittadini ad adottare comportamenti responsabili per non sovraccaricare il lavoro delle forze d'intervento, non avvicinarsi al lago e a fiumi o ruscelli, mettere gli oggetti di valore in sicurezza e scollegare tutti gli apparecchi elettrici nei locali a rischio inondazione. Sempre sul twitter ha poi annunciato che le inondazioni attorno al lago sono armai inevitabili.

Spostamento a Lucerna

In seguito, Parmelin si è spostato nel canton Lucerna. Ricevuto dai consiglieri di Stato Paul Winiker e Fabian Peter ha incontrato le truppe di intervento contro le inondazioni, facendosi spiegare quanto sta succedendo e le misure intraprese per evitare il peggio.

È evidente che tutto è ben organizzato, ha detto il ministro vodese sulla riva del fiume Reuss, ringraziando le forze in servizio per il loro impegno e la loro solidarietà. Dopo aver visitato i punti nevralgici della città di Lucerna, Parmelin ha voluto farsi un'idea della situazione ad Aesch, comune sul lago di Hallwil.

Nella cartina dei pericoli di esondazione sono evidenziati in rosso e rosso scuro le zone maggiormente a rischio, che risultano essere quelle della Svizzera centrale.
Nella cartina dei pericoli di esondazione sono evidenziati in rosso e rosso scuro le zone maggiormente a rischio, che risultano essere quelle della Svizzera centrale.
Screenshot pericolinaturali.ch

bt, ats