Geotermia Allerta terremoti e rischio eruzione vulcanica in Islanda

SDA

11.11.2023 - 09:15

Circa 24'000 scosse telluriche sono statre registate nella pepenisola di Reykjanes, in Islanda, da fine ottobre. (immagine d'archivio)
Circa 24'000 scosse telluriche sono statre registate nella pepenisola di Reykjanes, in Islanda, da fine ottobre. (immagine d'archivio)
Keystone

La protezione civile islandese ha lanciato un'allerta di pericolo di una possibile eruzione vulcanica nei prossimi giorni. La zona interessata sarebbe sulla penisola di Reykjanes, nella zona sud-est dell'isola, a circa 60km da Reykjavik.

11.11.2023 - 09:15

La protezione civile è al lavoro per mettere in sicurezza la cittadina e la centrale elettrica costruendo barriere alte tra i sei e gli otto metri e per un'estensione di quattro chilometri.

La Protezione civile islandese ha ordinato nella notte l'evacuazione di Grindavík a causa del rischio di un'eruzione vulcanica legata alle forti scosse di terremoto registrate ieri.

Alle 23:00 ora locale (mezzanotte ora svizzera), il servizio meteorologico nazionale ha aggiornato le previsioni, non escludendo più la possibilità che in caso di un'eruzione la lava possa colpire la cittadina. Le strade della zona sono state chiuse al traffico e la Laguna Blu, nota attrazione turistica, ha annunciato la chiusura per una settimana.

L'emittente pubblica islandese, Ruv, riporta che nella giornata di ieri si sono verificate intense attività sismiche. L'Istituto geofisico statunitense (Usgs) riporta sul suo sito che ieri sono state registrate 12 scosse, la più forte delle quali di magnitudo 5.9.

Al momento non si segnalano disagi all'aeroporto internazionale di Keflavík, che si trova a 23 chilometri dal centro urbano.

SDA