Criminalità Italia: Messina Denaro si aggrava, è ricoverato in una cella ospedale

SDA

11.9.2023 - 13:34

Messina Denaro il giorno del suo arresto il 16 gennaio 2023.
Messina Denaro il giorno del suo arresto il 16 gennaio 2023.
KEYSTONE

Si aggrava lo stato di salute del boss mafioso Matteo Messina Denaro.

11.9.2023 - 13:34

L'intervento chirurgico per una occlusione intestinale subito l'8 agosto scorso è perfettamente riuscito, ma a preoccupare al momento i medici dell'ospedale San Salvatore dell'Aquila è il tumore al colon, in uno stadio avanzato, che ha fatto peggiorare le condizioni generali di Messina Denaro: per questo da una settimana il boss è nella cella del reparto per detenuti.

L'aggravarsi dello stato di salute rende molto complessa la gestione della vicenda da parte di sanitari, vertici e istituzioni competenti italiane, che sono in contatto continuo.

Messina Denaro è ricoverato da oltre un mese, in mezzo a ingenti misure di sicurezza, nella struttura ospedaliera dove era stato trasferito dal carcere di massima sicurezza dell'Aquila nel quale è recluso in regione di 41 bis dal 17 gennaio scorso, il giorno dopo l'arresto.

Alcuni parenti hanno potuto rendergli visita

Da una settimana il boss mafioso è nella cella del reparto per detenuti per l'occasione ristrutturata: fino ad allora era stato curato in terapia intensiva.

È sottoposto alla terapia del dolore e alla nutrizione parentelare per il sostegno fisico.

Sanitari ed istituzioni monitorano la situazione ogni giorno ma il boss potrebbe restare a lungo in ospedale innanzitutto perché, secondo quanto si è appreso, le condizioni non sono compatibili al momento con la detenzione in carcere e anche perché nell'istituto di pena non c'è una struttura sanitaria adeguata. Le cure in ospedale sono state chieste nelle scorse settimane anche dai legali e dai familiari.

A tale proposito, alcuni parenti hanno fatto visita all'ex superlatitante: anche lui nelle passate settimane aveva inscenato una protesta per non lasciare il reparto di terapia intensiva.

SDA