La terza dose di Pfizer neutralizza la variante Omicron

SDA

8.12.2021 - 21:08

L'UFSP raccomanda vaccino Pfizer a giovani sotto i 30 anni
Immagine d'illustrazione
KEYSTONE/AP/LM Otero

La variante Omicron del Sars-CoV-2 è stata neutralizzata da 3 dosi di vaccino. La notizia arriva da Pfizer/BioNTech dopo test effettuati in laboratorio, secondo i quali moltiplica fino a 25 volte gli anticorpi e garantisce un livello di protezione simile a quello osservato dopo due dosi contro il virus originale e le varianti finora conosciute. 

SDA

8.12.2021 - 21:08

E si dicono pronti ad aggiornare il vaccino, se necessario, con i nuovi lotti a marzo.

I primi dati sull'efficacia dei vaccini rispetto alla Omicron dicono che la variante riduce significativamente gli anticorpi generati dal vaccino di Pfizer e BioNTech, secondo un piccolo studio preliminare condotto in Sudafrica e pubblicato su medRxiv. I guariti dall'infezione che hanno ricevuto una vaccinazione di richiamo avranno una maggiore protezione.

Lo studio preprint, non ancora sottoposto a revisione paritaria e condotto all'Africa Health Research Institute, ha testato 14 campioni di plasma di 12 vaccinati, di cui 6 infettati precedentemente. Il calo di capacità anticorpale di neutralizzare Omicron rispetto al virus originale è stato di 41 volte.

Notizie ancora incerte su Omicron

«I dati su Omicron che emergono dal Sudafrica suggeriscono un aumento del rischio di reinfezione, ma sono necessari più dati per trarre conclusioni più solide», commenta il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) Tedros Ghebreyesus in un briefing da Ginevra, aggiungendo che «ci sono anche alcune prove che Omicron provochi una malattia più lieve rispetto a Delta».

La variante di Omicron per ora, riferisce l'Oms, è stata segnalata in 57 paesi e si prevede che il numero continuerà a crescere. Alcune caratteristiche di Omicron, tra cui la sua diffusione globale e il gran numero di mutazioni, suggeriscono che potrebbe avere un impatto importante sul corso della pandemia.

In Europa nelle ultime 24 ore si sono registrati altri 63 casi di positività dalla variante Omicron, e sono in crescita come riporta il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) aggiornando il computo dei contagi dalla nuova variante. In totale sono 337 i casi confermati nell'Unione.

SDA