E tu che tipo sei?

La vaccinazione mostra chi siamo veramente?

Di Gil Bieler

2.8.2021

Erwachsene und junge Leute, einige von ihnen unter 16 Jahre alt, warten im Impfzentrum von Giubiasco am Dienstag, 29. Juni 2021, auf ihre Corona-Impfung. Im Tessin werden zurzeit junge Leute in zwei Gruppen fuer unter 16-Jaehrige und ueber 16-Jaehrige geimpft. (KEYSTONE/Ti-Press/Alessandro Crinari)
Giovani e meno giovani al centro di vaccinazione di Giubiasco, in una foto scattata a fine giugno. 
KEYSTONE/Ti-Press

Al lavoro o con gli amici, la vaccinazione contro il Covid è diventata un argomento di conversazione. Ma non tutti l'hanno vissuta allo stesso modo e ognuno racconta esperienze diverse. Ecco una lista - semiseria - di tipologie di persone in cui ci si può imbattere!

Di Gil Bieler

2.8.2021

I duri

Tutti abbiamo almeno un collega sul lavoro a cui piace vantarsi di non aver avuto «niente, ma proprio nulla», nessuno degli effetti collaterali, fatto che mostra come prova del suo sistema immunitario d'acciaio. Quando i colleghi raccontano di un braccio dolorante durante la pausa caffè, nel duro suscita solo un sorriso pietoso. È il Chuck Norris dei tipi da vaccinazione. Va da sé che non manca al lavoro. Al contrario, si presenta persino per gli straordinari. Un colpo di fortuna per i suoi colleghi. 

Gli ipocondriaci

Questa tipologia di persona, prima dell'appuntamento per la vaccinazione, cerca su Google tutti i possibili effetti collaterali che potrebbero minacciarlo, non importa quanto siano improbabili. Il disagio è palpabile anche durante l'appuntamento per la somministrazione. Dopo l'iniezione, tutti i tipi di sintomi sono evocati febbrilmente. Una gola che gratta? Un naso che cola? Ti fa male l'alluce dopo aver sbattuto sul telaio della porta? Deve essere la vaccinazione! Con tanti saluti dall'effetto nocebo, che a differenza dell'effetto placebo, dove ogni effetto positivo è desiderato, provoca solo conseguenze negative. 

I mercanti di mistero

Effetti collaterali? Il collega su quest'argomento dice ancora meno che del suo salario. Tuttavia, ascolta con le orecchie tese per vedere come se la sono cavata gli altri. Un po' di voyeurismo è d'obbligo, come si sa dal «Grande Fratello». Ma nemmeno il suo animale domestico scoprirà mai cosa pensa veramente sul tema.

Gli effetti collaterali

Con oltre 8,5 milioni di dosi di vaccino anti-Covid somministrate in Svizzera, finora sono stati riportati 4319 casi di reazioni avverse. Due terzi di queste sono state classificate come non gravi. Lo dimostrano gli ultimi dati dell'autorità di regolamentazione Swissmedic. Le più colpite sono le donne e le persone anziane, l'età media è di 60,2 anni. Gli effetti collaterali si verificano più frequentemente con il vaccino di Moderna che con il vaccino di Pfizer/Biontech. (ATS)

Gli esibizionisti

L'esatto opposto dei mercanti di mistero, l'esibizionista racconta a tutti, senza che gli venga chiesto, quale vaccino gli è stato somministrato e come si è sentito dopo. Subito dopo il «Buongiorno» sbotta: «Moderna, seconda dose, febbre a 38,5 gradi, brividi durante la notte, ora tutto bene». In cambio, l'esibizionista vuole naturalmente sapere da chi lo circonda come è andata la vaccinazione.

È il tipico individuo che da ragazzo era già il primo della classe e che voleva abbinare le risposte dopo un test: «Cosa avevi nella quinta domanda? Io ho segnato C, e tu?». Le amicizie tra esibizionisti e mercanti di misteri sono state messe a dura prova dalla pandemia.

Gli annoiati

È andato alla vaccinazione senza molte aspettative, e non ha sperimentato nulla degno di nota neanche dopo. Un po' di nausea il giorno dopo, ma per il resto tutto bene. Non capisce tutto il trambusto per la vaccinazione ed è abbastanza felice quando la discussione si sposta rapidamente su un altro argomento. Che cosa è successo alle buone vecchie chiacchiere sulla meteo? O sul calcio? Non ne parla più nessuno?

I teorici della cospirazione

Non deve mancare in nessuna lista. E anche se la vaccinazione non è un'opzione per lui/lei, quest'individuo non manca mai di argomenti interessanti di conversazione sul tema: la vaccinazione può essere trasmessa attraverso le donazioni di sangue, lo sapevate già, e attraverso gli aerosol. Ti rende estremamente potente, fertile, o sterile, a seconda dei casi. La vaccinazione, insomma, farebbe davvero un sacco di cose.

I teorici della cospirazione portano queste teorie pericolose in ogni conversazione con militanza, con determinata convinzione, che gli convenga o no. E poi questo tipo d'individuo, di solito, guarda ore di video su YouTube. Il fatto che esiga la massima apertura dai suoi simili anche per le tesi più oscure, mentre è altrettanto chiuso nei confronti del consenso scientifico, non facilita le cose.