Miami

Miami: l'edificio crollato aveva bisogno di riparazioni per 9 milioni

SDA

27.6.2021 - 15:51

Il palazzo crollato a Miami aveva bisogno, causa danni strutturali, di riparazioni per oltre 9 milioni di dollari. Lo svela un rapporto del 2018. Reso noto il motivo per cui tutta la famiglia della sorella della "First lady" del Praguay soggiornava nell'edificio. Soccorsi ostacolati da un incendio.

Il palazzo crollato a Miami, in Florida, aveva bisogno di riparazioni e lavori per oltre 9 milioni di dollari
Il palazzo crollato a Miami, in Florida, aveva bisogno di riparazioni e lavori per oltre 9 milioni di dollari
KEYSTONE/AP/Gerald Herbert

SDA

27.6.2021 - 15:51

Le ricerche continuano serrate fra le macerie del palazzo crollato a Miami. I soccorritori scavano senza sosta, avvicendandosi ogni 15 minuti per non esporsi troppo alle fiamme che si sono sviluppate fra le macerie e che ostacolano i soccorsi.

Fra le famiglie dei 159 dispersi la frustrazione aumenta con il passare delle ore di fronte alla mancanza di risposte sull'accaduto. Le autorità forniscono ai familiari due aggiornamenti al giorno su come procedono le ricerche.

Intanto il presidente statunitense Joe Biden ha affermato: «sono vicino alla comunità di Surfside che attende ansiosamente mentre le ricerche continuano. Ieri ho parlato con il governatore della Florida Ron DeSantis e gli ho detto che siamo pronti a offrire l'assistenza necessaria».

Anche la famiglia della first lady del Paraguay tra le macerie

La decisione di recarsi in Florida per vaccinarsi e poter così meglio affrontare la pandemia da Covid-19, che è al momento acuta in Paraguay, è stata la ragione che ha spinto a Miami, giovedì scorso, Sophia López Moreira, sorella della 'first lady' paraguaiana Silvana López Moreira, suo marito, l'allevatore Luis Pettengill, tre loro figli e la bambinaia.

Il ministro degli Esteri paraguaiano, Euclides Acevedo, ha confermato che, non appena conosciuti i particolari del crollo dell'edificio nel Surfside, la moglie del presidente Mario Abdo Benítez, i suoi genitori, e quelli di Pettengill, si sono imbarcati sul primo aereo in partenza per gli Stati Uniti, e sono ora nella zona dove affannosamente continuano le ricerche dei numerosissimi dispersi.

Due appartamenti nella Champlain Towers

A prescindere dalla decisione recente di intraprendere un viaggio di turismo vaccinale, la famiglia López Moreira visitava spesso Miami dove, come ha scritto The Miami Herald, è proprietaria di due appartamenti nelle Champlain Towers.

I López Moreira sono una delle grandi famiglie storiche dell'aristocrazia del Paraguay, ed in particolare Silvana, che ha sposato in seconde nozze l'attuale capo dello Stato, è figlia del matrimonio tra Néstor López Moreira e Rossana Bó, a sua volta nipote del potente ex imprenditore Nicolás Bó Parodi. Questi fu uno degli uomini del regime del defunto dittatore Alfredo Stroessner, proprietario di vari media e di imprese agro-zootecniche.

Primo viaggio all'estero per la bambinaia

L'attuale 'first lady' è stata sposata una prima volta negli anni '90 con un ricco allevatore, Jose Félix Ugarte, da cui ha avuto tre figli, separandosi poi convolare a nozze nel 2007 con l'attuale presidente della Repubblica, suo ex compagno di scuola.

Nell'attesa di conoscere la sorte dei membri della famiglia presidenziale, i media paraguaiani si sono soffermati sulla storia della tata, Leidy Luna Villalba, 23 anni, figlia di poveri braccianti paraguaiani. Lavorava da un anno con i López Moreira come bambinaia per aiutare i genitori e pagarsi gli studi di infermeria, ed era la prima volta che si recava in viaggio fuori dal suo Paese.

SDA