Trovato un corpo in mare, si teme sia di una delle bimbe scomparse col padre

SDA

10.6.2021 - 22:23

The body of a young man covered with an emergency blanket after being recovered by Spanish police from waters near the border between Morocco and Spain's north African enclave of Ceuta, Thursday, May 20, 2021. Thousands of migrants jumped or swam around a border fence to reach European soil this week after Morocco loosened its border patrols. (AP Photo/Bernat Armangue)
Immagine d'illustrazione
archivio KEYSTONE

Un corpo è stato ritrovato in mare a poca distanza da Tenerife, in Spagna. Appartiene a una bambina di circa 6 anni, la stessa età di una delle due sorelline scomparse il 27 aprile insieme al padre. 

SDA

10.6.2021 - 22:23

Lo si apprende da fonti del Tribunale Superiore di Giustizia delle Canarie, citati dall'agenzia di stampa Efe e da altri media iberici.

L'identificazione ufficiale non è ancora stata realizzata, ma tutto fa presagire che il corpo sia quello di Olivia, la maggiore delle due bimbe scomparse.

Il cadavere è stato ritrovato a circa 1.000 metri di profondità, in una borsa legata a un'ancora, secondo fonti investigative citate da El País e da Rtve. Nei pressi è stata ritrovata anche un'altra borsa, vuota. Le ricerche della sua sorellina Anna e del padre Tomás Gimeno sono ancora in corso.

Messaggi di cordoglio per la madre Beatriz

Sono già diversi i messaggi di cordoglio per Beatriz, la madre delle due bimbe, espressi sui social dalle autorità iberiche, compreso il premier Pedro Sánchez.

Uno degli ultimi è stato quello del presidente regionale delle Canarie, μngel Víctor Torres. «Oggi ci arriva la peggior notizia possibile, quella che ci gela l'anima, sulle bimbe Anna e Olivia», ha scritto su Twitter.