Musica

Stairway to Heaven di nuovo a processo

ATS

29.9.2018 - 11:19

Robert Plant (a sinistra) e Jimmy Page dei Led Zeppelin.
Source: KEYSTONE/EPA/ANDY RAIN

Tutto da rifare. Si riapre il processo per uno dei brani rock più famosi al mondo, la celeberrima 'Stairway to Heaven' dei Led Zeppelin.

Il brano, firmato da Jimmy Page e Robert Plant nel 1971, è da diverso tempo al centro delle polemiche per un presunto plagio di 'Taurus', un brano degli Spirit datato 1967.

Una prima causa, intrapresa da Michael Skidmore, curatore del patrimonio di Randy Wolfe, meglio noto come Randy California, chitarrista degli Spirit e compositore del brano incriminato, si era conclusa nel 2016. Il verdetto di una giuria federale di Los Angeles assolveva gli Zeppelin, escludendo il plagio e stabilendo che l'arpeggio di chitarra acustica che apre Stairway non era 'intrinsecamente simile' alle note di 'Taurus'.

Ora però una corte federale di Los Angeles, composta da tre giudici della nona corte d'appello, ha riscontrato delle irregolarità nel processo del 2016, che è dunque da rifare. Durante il dibattimento, spiegano i giudici, non è stato possibile ascoltare il pezzo originale siglato da Randy California, ma solamente una registrazione live. Inoltre il giudice distrettuale avrebbe sostenuto, sbagliando, che il copyright non copre le scale cromatiche, gli arpeggi e le sequenze di tre note, influenzando il parere della giuria.

Tornare alla home page

ATS