Snapchat blocca i messaggi di Trump: «Incitano alla violenza»

ATS

3.6.2020 - 21:32

Snapchat ist vor allem bei jüngeren Leuten populär und sieht darin eine Stärke. Foto: Patrick Seeger/dpa

Snapchat, la rete social molto usata dai giovani, ha accusato Donald Trump di incitare alla «violenza razziale» e ha annunciato che non promuoverà più i suoi messaggi. Lo ha reso noto un portavoce.

«Non andremo ad amplificare le voci che incitano alla violenza razziale e l'ingiustizia facendo loro promozione gratuita» sulla piattaforma, ha precisato la società.

Le immagini del giorno

Tornare alla home page