Stromae tornerà al Paléo il 24 luglio

gsi, ats

22.10.2021 - 18:00

Stromae durante la 39sima edizione del Paleo Festival di Nyon, nel 2014.
Keystone

Stromae tornerà al Paléo la prossima estate. Otto anni dopo un concerto memorabile, la star belga parteciperà di nuovo al festival di Nyon (VD): si esibirà domenica 24 luglio. Lo indicano gli organizzatori della Kermesse in una nota.

gsi, ats

22.10.2021 - 18:00

Il più grande festival all'aperto della Svizzera, cancellato gli ultimi due anni a causa del coronavirus, ha svelato oggi la prima star dell'edizione edizione 2022.

Dopo essersi ritirato dal circuito musicale nel 2015, il cantante belga è tornato la scorsa settimana con un pezzo inedito, «Santé», che preannuncia l'arrivo di un nuovo album. L'ultimo risale al 2013 «Racine carrée», che aveva fatto seguito a «Cheese» del 2010.

I due album, entrambi acclamati da pubblico e critica, avevano catapultato Stromae in un'altra dimensione: il cantante aveva girato il mondo in lungo in largo, logorandosi fisicamente e mentalmente fino al burn-out. Nel bel mezzo del periodo di gloria, aveva fatto la sua apparizione al Paléo nel luglio 2014. L'interprete di «Papaoutai», «Alors on danse» e «Formidable» aveva infiammato la Plaine de l'Asse, dove 50.000 spettatori si erano radunati davanti al Main Stage: un record per il Festival vodese.

Di recente Stromae, 36 anni, aveva annunciato il suo ritorno sulle scene con alcune date iniziali in Belgio e Francia e ora la notizia che si esibirà anche a Nyon per quello che sarà il suo unico concerto in Svizzera il prossimo anno.

I biglietti per il 24 luglio, così come gli abbonamenti per il festival (19-24 luglio), saranno in vendita a partire dal primo dicembre a mezzogiorno. Per quanto riguarda la crisi sanitaria, il festival nota che le condizioni di accesso dipenderanno dalle misure in vigore la prossima estate.

I nomi degli altri artisti dell'edizione 2022 saranno rivelati quando il programma sarà annunciato, normalmente alla fine dell'inverno. Va ricordato che il concerto di Céline Dion, annullato nel 2020 e nel 2021, è stato infine rinviato al 2023.

gsi, ats