Einsiedeln, polizia aggredita dopo la festa di carnevale

kad, ats

16.2.2021 - 09:31

A Einsiedeln l'inizio del carnevale è festeggiato con il tradizionale "Sühudiumzug" (foto d'archivio)
Keystone

La polizia cantonale svittese è stata aggredita ieri sera, lunedì, dopo aver interrotto una cinquantina di persone che festeggiava il carnevale a Einsiedeln (SZ).

Molti dei giovani festanti avevano decisamente alzato il gomito, «non rispettavano in alcun modo le misure di protezione legate al coronavirus» e non si sono allontanati nonostante l'intervento delle forze dell'ordine, indica in una nota odierna la polizia cantonale svittese.

Nel tentativo di disperdere la folla, gli agenti sono stati bersagliati dalle persone in festa con bottiglie e petardi. Due persone sono state prese in custodia e hanno trascorso la notte alla centrale di polizia per smaltire la sbornia. Una di esse è detenuta anche per aver commesso danni alla proprietà.

In altre zone persone più ragionevoli

Nel comunicato, la polizia aggiunge che sono stati effettuati interventi in diverse zone del cantone per porre fine a festeggiamenti abusivi. Tuttavia, nelle altre situazioni «la maggior parte delle persone si è mostrata ragionevole e gli assembramenti si sono rapidamente dispersi dopo gli opportuni appelli della polizia».

Ieri mattina a Einsiedeln più di mille persone si sono riunite per il tradizionale «Sühudiumzug», l'inizio del carnevale, nonostante le varie restrizioni in vigore. La folla si è tuttavia dispersa quando la polizia ha iniziato a infliggere multe.

Tornare alla home page

kad, ats