Scontro fra le famiglie dell'11/9 e i talebani sui fondi congelati

SDA

29.11.2021 - 15:34

L'Afghanistan ha un conto con 7 miliardi di dollari depositati presso la Federal Reserve di New York (nella foto d'archivio). I soldi sono ora contesi fra i talebani al potere e i famigliari delle vittime dell'11 settembre.
Keystone

Scontro fra 150 famiglie delle vittime dell'11 settembre e i talebani su 7 miliardi di dollari attualmente congelati in un conto presso la Fed di New York.

SDA

29.11.2021 - 15:34

La battaglia in corso chiama in causa la Casa Bianca che dovrà decidere come risolvere la lotta, in quello che si presenta come uno scontro con implicazioni anche per la sicurezza nazionale.

Le famiglie 20 anni fa avevano fatto causa ad al Qaida e ai talebani e la giustizia americana aveva dato loro ragione, ordinando il pagamento di 7 miliardi, in una sentenza dal valore altamente simbolico visto che né al Qaida né i talebani avrebbero mai accettato di pagare.

Ora però, riporta il New York Times, i talebani sono tornati a controllare l'Afghanistan, che ha un conto presso la Fed di New York da circa 7 miliardi. Fondi che i talebani ritengono di loro proprietà e che rivendicano. Lo stesso fanno le famiglie delle vittime, secondo le quali le risorse al momento congelate nel conto corrente dovrebbero essere usate per rimborsarli delle perdite e rispettare la sentenza.

L'amministrazione Biden ha iniziato a valutare il caso, che presenta problemi legali, diplomatici e politici. E che potrebbe richiedere il riconoscimento dei talebani come nuovo governo afghano per distribuire i fondi alle famiglie dell'11 settembre.

SDA