Polizia Vaud, gendarmi obbligati a portare un collare elettrico durante l'esame

gsi, ats

11.7.2023 - 20:28

Un pattuglia dei gendarmi vodesi (archivio)
Un pattuglia dei gendarmi vodesi (archivio)
Keystone

Nel Canton Vaud sono stati utilizzati collari a scarica elettrica per sottoporre a stress test i gendarmi che desiderano entrare a far parte del «Detachement d'action rapide et de dissuasion (DARD)».

11.7.2023 - 20:28

La polizia vodese «condanna fermamente» questa pratica all'interno dell'unità d'élite e annuncia l'apertura di un'indagine interna.

Secondo «20 Minutes» – che ha rivelato l'informazione – questi collari, inizialmente destinati all'addestramento dei cani ma ora vietati, sono stati utilizzati sugli aspiranti durante i test realizzati in giugno.

L'informazione è stata confermata a Keystone-ATS da Jean-Christophe Sauterel, responsabile della comunicazione della polizia vodese. «I candidati dovevano completare un corso tattico. Per aumentare lo stress, i responsabili della selezione hanno preso l'iniziativa di utilizzare un collare elettrico che produce scariche a comando», spiega.

Sanzioni in vista

Questa pratica è stata adottata da quadri del DARD. Il comandante della polizia cantonale «non è stato in alcun modo informato» e «condanna fermamente queste pratiche, che sono intollerabili all'interno della polizia e, soprattutto, contrarie all'etica e ai valori del corpo di polizia», ha continuato Sauterel.

La selezione dei membri del DARD deve essere impegnativa, ma deve essere fatta «nel rispetto dei candidati», ha affermato.

È stata avviata un'indagine interna per accertare i fatti e le responsabilità. Verranno poi adottate sanzioni contro le persone coinvolte, ha dichiarato Sauterel.

gsi, ats