Antisemitismo: più ebrei uccisi nel 2018

ATS

1.5.2019 - 12:56

Nel 2018 nel mondo sono stati uccisi più ebrei che in ogni altro anno nei passati decenni.
Source: KEYSTONE/AP/GENE J. PUSKAR

Nel 2018 nel mondo sono stati uccisi più ebrei che in ogni altro anno nei passati decenni. Lo rivela l'annuale Rapporto del Centro Kantor dell'Università di Tel Aviv.

Diffuso oggi alla vigilia di Yom Ha-Shoah, che da stasera e fino a domani sera ricorda in Israele l'Olocausto, il Rapporto – redatto insieme al Congresso ebraico europeo – mostra anche una crescita nel numero degli «incidenti» antisemiti definiti dal Centro stesso come " violenti e gravi»: 387 nel 2018 con una crescita del 13% rispetto agli anni passati.

Il Paese con il più alto numero di incidenti antisemiti sono gli Usa, dove vive la maggior parte degli ebrei fuori Israele, ma la crescita è anche nell'Europa occidentale, specialmente in Germania (aumento del 70%).

«Come si è visto nella seconda sparatoria di massa in una sinagoga degli Usa, molte parti del mondo non sono più luoghi sicuri per gli ebrei, come si pensava in passato», ha detto Kantor aggiungendo che tra gli ebrei aumenta «il senso di emergenza in vari Paesi».

Tornare alla home page

ATS