Argentina: Macri, 'primarie decisive'

ATS

11.8.2019 - 17:55

Il presidente argentino Mauricio Macri attende il risultato delle elezioni (foto d'archivio)
Source: KEYSTONE/AP/TOMAS F. CUESTA

Il presidente argentino Mauricio Macri ha dichiarato a Buenos Aires che il processo elettorale per le presidenziali di ottobre, cominciato con le primarie che si stanno svolgendo oggi in Argentina, «definirà la storia del Paese per i prossimi 30 anni».

Dopo aver deposto la sua scheda nell'urna, il capo dello Stato ha sostenuto che «i mercati sperano che continuiamo nello stesso cammino» e considerano che «abbiamo fatto tutto quello che si doveva fare».

Macri, che non è riuscito a dare soluzione ai molti problemi economici del Paese, cerca un rinnovo del suo mandato e si è proposto alle Primarie aperte simultanee obbligatorie (Paso) insieme ad un candidato a vice presidente peronista, Miguel Angel Picchetto, a nome della coalizione 'Uniti per il cambiamento'.

La principale sfida alla sua rielezione viene dalla coalizione 'Fronte di tutti', di cui fa parte la ex presidente Cristina Fernandez de Kirchner. A sorpresa però lei si presenta come vice del suo ex capo di governo, Alberto Fernandez, considerato dagli analisti più adatto a captare il decisivo voto moderato.

Dopo aver votato in un seggio dell'Università cattolica (Uca), Alberto Fernandez ha dichiarato di essere «tranquillo, aspettando la decisione degli argentini». Fondamentale, ha aggiunto, «è che tutti votino, perché siamo in democrazia e la cosa più importante è proteggere la democrazia in Argentina».

Sono circa 33 milioni gli argentini chiamati ad esprimersi nelle Paso, cruciali secondo gli analisti perché possono fornire un significativo anticipo sugli umori dell'elettorato in vista del voto presidenziale del 27 ottobre.

La valutazione degli esperti si concentrerà non sulla distanza in percentuale fra i principali candidati, ma su quanto il ticket che avrà ricevuto più voti sarà distante da quel 45% che assicura la vittoria al primo turno, e permette di evitare il ballottaggio.

I seggi si chiuderanno alle 18.00 (le 23.00 in Svizzera) e secondo la Commissione elettorale i primi risultati significativi si avranno circa tre ore dopo.

Tornare alla home page

ATS