Assalto a Capitol Hill, Meadows accusato di oltraggio al Congresso

SDA

15.12.2021 - 10:43

Approvata la risoluzione che consente alle autorità di perseguire l'ex «chief of staff» di Donald Trump in relazione all'assalto al Congresso avvenuto il 6 gennaio scorso.

Le persone nel mirino delle autorità per i fatti di Capitol Hill sono oltre 150.
Capitol Hill.
KEYSTONE/AP/Jacquelyn Martin

SDA

15.12.2021 - 10:43

Con 222 sì e 208 no, la Camera americana ha approvato la risoluzione che raccomanda al ministero della Giustizia di perseguire l'ex chief of staff Mark Meadows per oltraggio al Congresso, per essersi rifiutato di collaborare senza fondamento con la commissione parlamentare che indaga sull'assalto di Capitol Hill del 6 gennaio scorso.

Due repubblicani hanno votato con i democratici. Si tratta della seconda mossa del genere, dopo quella contro l'ex stratega della Casa Bianca Steve Bannon.

A votare a favore insieme ai democratici sono stati i repubblicani Liz Cheney e Adam Kinzinger, da tempo ai ferri corti con Donald Trump.

Se la raccomandazione verrà accolta dal ministero della Giustizia, Meadows diventerà il primo capo di gabinetto a essere perseguito dopo aver lasciato l'incarico dai tempi di H.R. Haldeman nello scandalo Watergate quasi 50 anni fa.

SDA