Epidemia Assalto ai centri fai-da-te riaperti in Austria

ATS

14.4.2020 - 17:55

Clienti in attesa di entrare in un negozio del fai-da-te a Innsbruck
Clienti in attesa di entrare in un negozio del fai-da-te a Innsbruck
Source: KEYSTONE/APA/APA/EXPA/ERICH SPIESS

In Austria, nel primo giorno della fase 2, si è registrato un vero e proprio assalto ai centri ferramenta e fai da te, mentre la situazione si è presentata molto più tranquilla nei negozi e nei parchi pubblici.

La quarantena ha evidentemente fatto crescere la voglia del bricolage e delle piccole riparazioni in casa. Ancor prima dell'orario di apertura – riferisce la stampa austriaca – si sono formate code anche di oltre 150 metri davanti ai punti vendita. Ogni cliente era munito di mascherina e di un carrello della spesa, che è infatti obbligatorio per garantire la distanza minima tra le persone.

Meno intenso invece l'afflusso ai negozi di piccole dimensioni, che hanno riaperto oggi, mentre i centri commerciali sono ancora chiusi. A causa del vento e delle temperature poco primaverili sono rimasti semideserti i parchi pubblici di proprietà dello Stato, che hanno spalancato oggi i cancelli, comunque con controlli agli ingressi e numero chiuso.

Le immagini del giorno

Tornare alla home page

ATS