Ex presidente

Bolivia: Añez sospende sciopero della fame dopo 14 giorni

SDA

24.2.2022 - 17:11

L'ex presidente a interim del Bolivia Jeanine Añez.
Keystone

La ex presidente ad interim boliviana Jeanine Añez, da quasi un anno in carcerazione preventiva, ha sospeso ieri lo sciopero della fame che aveva cominciato 14 giorni fa. Lo scrive l'agenzia di stampa Abi.

SDA

24.2.2022 - 17:11

Añez è in attesa di due processi per l'accusa di aver partecipato nel 2019 ad un colpo di Stato ai danni dell'allora presidente Evo Morales e per gli incidenti in cui morirono decine di persone,

«Su richiesta dei miei figli, della mia famiglia, dei miei avvocati, delle istituzioni, degli ex presidenti, della chiesa cattolica, di amici, di alcuni bambini, dell'assemblea di Santa Cruz e di coloro che coraggiosamente si sono uniti al mio sciopero – ha comunicato attraverso il suo account Twitter – stasera concludo il mio sciopero della fame».

Nei confronti di Añez la Procura boliviana ha aperto due processi: uno denominato 'Colpo di Stato I' in cui è accusata di «terrorismo, sedizione e cospirazione» per i tragici eventi di Senkata e Sacaba del novembre 2019 in cui morirono decine di persone, e l'altro, 'Colpo di Stato II', in cui deve rispondere per l'accusa di «violazione dei doveri e risoluzioni contrarie alla Costituzione e alle leggi durante gli atti preparatori per la sua assunzione della massima carica dello Stato nel novembre 2019».

SDA