Brexit

Corbyn da Barnier, no deal inaccettabile

ATS

27.9.2018 - 07:29

Jeremy Corbyn non perde tempo e all'indomani della conclusione del congresso laburista di Liverpool parte alla volta di Bruxelles per incontrare - quasi da pretendente premier in pectore - il capo negoziatore europeo Michel Barnier.

Obiettivo: discutere delle condizioni per provare a superare "lo stallo" sulla Brexit nelle trattative fra l'Ue e il governo conservatore di Theresa May.

La missione, confermata in queste ore da fonti del partito di Corbyn, mira ad aprire un canale di dialogo più stretto. Ma anche a rendere chiaro a Barnier che l'opposizione laburista britannica considera "inaccettabile" un eventuale 'no deal', ossia un divorzio senza accordo. "Il tempo stringe", ha detto Corbyn prima di partire con il suo ministro ombra per la Brexit, Keir Starmer. aggiungendo che "uscire dall'Ue senz'accordo significherebbe danneggiare l'occupazione e il livello di vita" di molti cittadini "sia nel Regno Unito sia nei Paesi dell'Ue". "Per questo - ha rimarcato - intendo sollecitare Bruxelles a far tutto il possibile per scongiurare" un simile epilogo.

Tornare alla home page

ATS